di Fabrizio Pucci

Marò: Napolitano Li Accoglie Come Eroi e La Russa Li Candida


 

Finalmente a casa. I marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono sbarcati nel pomeriggio di sabato a Ciampino per trascorrere il Natale con le rispettive famiglie

Marò Italiani Accolti come Eroi

I due usufruiranno di un permesso di quindici giorni concesso dall’Alta Corte del Kerala. I nostri connazionali sono accusati dell’omicidio di due pescatori indiani commesso nello scorso mese di febbraio nelle acque internazionali a oltre trenta miglia dal porto di Kochi. Il sollievo per la licenza concessa a Latorre e Girone che così trascorreranno le feste in famiglia è evidente e umano.

Ciò che stona è l’accoglienza riservata dal Presidente della Repubblica ai due militari, ricevuti al Quirinale come eroi. Una scelta, quella presidenziale, di dubbio gusto, specie se pensiamo ai due pescatori indiani uccisi, chiaramente per errore (furono scambiati per pirati). Purtroppo un’altra parte della nostra politica si è distinta negativamente in questa giornata comunque festosa: Ignazio La Russa, infatti, si è affrettato ad offrire a Girone e Latorre una candidatura alle prossime elezioni nel suo  neonato partito ‘Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale’. Una chiarissima strumentalizzazione di una vicenda dai molti lati oscuri e che da dieci mesi sta mettendo a repentaglio i rapporti diplomatici tra India e Italia. E i pescatori morti? Non interessano più a nessuno. Certe vite umane non contano niente.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook

INTERVISTE

EDITORIALI

I nostri Quiz