di M.B. Michela in ,

Marotta crisi epilettica in pizzeria, titolare la rimprovera: “Ha spaventato i clienti”


 

Marotta crisi epilettica in pizzeria, titolare la rimprovera: “Ha spaventato i clienti”. Ad essere discriminata una donna di 47 anni, colta da un breve attacco epilettico mentre mangiava la pizza insieme al marito: i dettagli dell’accaduto

marotta donna crisi epilettica

Marotta (Pesaro Urbino): donna viene colta da una breve crisi epilettica mentre si trova al ristorante, dopo viene rimproverata dalla titolare. Un’incredibile vicenda quella capitata a una 47enne che si apprestava a mangiare la pizza insieme al marito: colta da improvvisa crisi epilettica, risoltasi fortunatamente dopo pochi attimi, è stata accusata dalla proprietaria del locale di avere spaventato i clienti seduti al tavolo al momento dell’accaduto.

Un caso di discriminazione che sta facendo molto parlare in queste ore, e che ha indignato la Federazione Italiana Epilessie (Fie), che lo ha segnalato. Lo spiacevole episodio si è verificato domenica scorsa in una pizzeria sul lungomare di Marotta: la donna ha avuto una crisi epilettica generalizzata, ”che si è risolta spontaneamente nel giro di pochi minuti, mentre era in un ristorante sul lungomare” fa sapere la Fie.

Potrebbe interessarti anche —> Trento rete pedofili: dieci persone arrestate, c’è anche un magistrato

Inaspettate le parole rivolte al marito della signora quando si è avvicinato a pagare il conto delle pizze che lui e la moglie nemmeno avevano fatto in tempo a consumare: “La ristoratrice ha detto che persone come loro sarebbe meglio se ordinassero e mangiassero la pizza a casa e lo ha rimproverato di aver spaventato la clientela”, denuncia la Fie.

In realtà la coppia ha sminuito l’accaduto, dicendo che, diversamente da quello che ha sostenuto la titolare del ristorante, non si era creato alcun allarme, e che addirittura diverse persone lì presenti avrebbero offerto il loro aiuto alla donna. “Purtroppo” – sottolinea la presidente della Fie Rosa Cervellione ‘‘non si tratta di un caso isolato ma di uno degli ancora numerosi episodi in cui persone con epilessia sono vittime di discriminazione conseguenza dello stigma che grava su di loro a causa della malattia e della sua scarsa conoscenza”.

La donna vittima di discriminazione si chiama Susanna, in queste ore ha affidato a Facebook il suo sfogo per il vergognoso trattamento subito e sta ricevendo numerosi messaggi di solidarietà, soprattutto da persone che si trovano a vivere nella sua medesima situazione. “Ci vorrebbero giorni e giorni per elencare i tanti casi di discriminazione che, purtroppo, sono molto frequenti. Abbiamo denunciato non per mettere alla berlina il ristorante in questione, ma per richiamare l’attenzione sull’ignoranza diffusa circa l’epilessia”, fa sapere Rosa Cervellione, presidente Fie.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook