di Redazione in

Masturbazione femminile: 7 miti da sfatare


 
MySecretCase.com

MySecretCase.com nasce nel 2014 come primo sexy shop online al femminile in Italia e da subito, tra blog, eventi e workshop “curiosi”, riesce ad affermarsi come punto di riferimento per una discussione a 360° sul mondo della sessualità. Il suo team 100% in rosa vi racconterà con ironia e puntualità tutto quello che ancora non sapete sulla grande “S”. Soddisfare la vostra curiosità sarà il nostro più grande piacere: ecco a voi dunque la diciottesima “puntata” di Secret Love, buona lettura!

masturbazione femminile

“Ho notato che quando sono stressata, mi masturbo di più”. Provate a buttare lì questa frase nel mezzo di una conversazione innocente e noterete subito che l’interlocutore maschile avrà due reazioni: lo sgomento e l’eccitazione. Perché la masturbazione femminile non è cosa per “donne comuni”, ma per lesbiche, single e disinibite. E già questo è un primo mito. Ce ne sono almeno altri 7, tutti da far leggere ai maschi di casa.

#1 Le donne non si masturbano

Il 92% delle donne tra i 18 e i 22 anni e il 71% delle donne in generale si masturba regolarmente. Eppure, tra chi lo nega e chi non ne parla, è opinione diffusa che le donne si masturbino solo se lesbiche o single. 2 uomini su 3 credono che in coppia non ce ne sia alcun bisogno. Motivo? Perché le donne “sono diverse”.

#2 La masturbazione femminile è stravagante

Dalle sensuali carezze di Shannon Elizabeth nel primo American Pie al volto estatico di Joan Allen che, godendo, riportava letteralmente colore nel mondo in Pleasantville, il cinema e il mondo della comunicazione ha sempre veicolato l’idea che il piacere femminile fosse qualcosa di mitico e spettacolare, a tratti persino surreale. Non si può dire lo stesso di Michael Fassbender in Shame o dello stesso Jason Biggs sempre in American Pie, dove l’autoerotismo era imbarazzante, non di certo sexy. Questo ha contribuito a diffondere l’idea che le donne che si toccano siano “strane”, fuori dalla norma.

#3 Le donne che si masturbano sono “sporche”

Se le donne si toccano, si toccano per qualcun altro. Ce lo dice il porno. Ecco allora che la donna che si masturba non lo fa per darsi piacere, ma per fare la disinibita, per mimare le pornostar. E se lo confessa pubblicamente, non è per onestà ma perché vuole eccitare l’interlocutore. La masturbazione femminile, quindi, non viene percepita come fisiologica ma come kinky, audace.

#4 La masturbazione femminile è più emotiva

È opinione condivisa che gli uomini abbiano fantasie veloci ed esplicite mentre le donne favoleggiano di storie romantiche, lunghi dialoghi, candele profumate e poesie sulla pelle. Sì, certo. E se invece fosse un’azione piuttosto meccanica in cui ci si tocca per qualche minuto prima di andare a dormire? Non sempre eh, ma spesso è così.

#5 Le donne non guardano il porno

Tant’è vero che esiste il porno al femminile, Erika Lust in testa. Secondo What do women want: Adventures in the science of female desire di Daniel Bergner, 1 utente porno su 3 è donna, le donne indulgono nell’immaginario erotico molto più degli uomini e la loro vagina si lubrifica molto più velocemente in risposta a tutti i tipi di video porno. E non stiamo parlando delle lesbiche, da cui, altro falso mito, ce lo si aspetta di più.

#6 La masturbazione è innata negli uomini e acquisita nelle donne

Il 75% delle donne si masturba tra i 14 e i 16 anni e di queste 2 donne su 3 ci arrivano in maniera indipendente e naturale, non indotta. Questa è la riprova del fatto che la masturbazione femminile è fisiologica tanto quanto quella maschile, anche se poi viene repressa o tenuta a bada per via dei condizionamenti culturali.

#7 Le donne devono masturbarsi per affermarsi

Le femministe di tutto il mondo gridano alla masturbazione come principale veicolo di autoderminazione femminile. Anche noi più volte abbiamo sostenuto che la masturbazione fosse importante per conoscersi e prendere confidenza con il proprio corpo. La verità è che però nessuno dice agli uomini di masturbarsi perché così possono sentirsi più a loro agio, lo fanno e basta. La masturbazione, insomma, non deve essere sposata quale causa “etico-politica” né devono essere condannate quelle donne che per qualche motivo non ne abbiano mai sentito l’impulso. Il messaggio è: se ne hai voglia, fallo quando vuoi e dillo senza vergogna, ma non farne un mezzo per sentirti più donna, se non ti viene naturale. Sei e sarai donna lo stesso.

>>> LEGGI QUI TUTTE LE PRECEDENTI PUNTATE DELLA RUBRICA 

* In questo articolo alcuni prodotti possono essere citati per finalità commerciali.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook