di Antonio Paviglianiti in ,

Matteo Renzi padre indagato: inchiesta Consip, ecco di cosa è accusato



 

Il padre di Matteo Renzi, Tiziano, è indagato nell’ambito dell’inchiesta Consip. Ecco di cosa è accusato

referendum aggiornamenti

Il padre di Matteo Renzi è indagato. Tiziano Renzi, genitore dell’ex presidente del Consiglio e segretario del Pd Matteo, è iscritto nel registro degli indagati della Procura di Roma per il reato di traffico di influenze illecite (articolo 346 bis del codice penale). L’accusa viene contestata in un invito a comparire notificato nella giornata di ieri, mercoledì 15 febbraio 2017, dal PM Mario Palazzi, titolare del fascicolo di quella parte dell’inchiesta per corruzione sugli appalti ‘Consip’ trasferita per competenza a Roma dalla Procura di Napoli.

—> TUTTO SUL MONDO DELLA POLITICA

Ai microfoni di Repubblica il padre di Matteo Renzi, Tiziano, afferma: “Confermo di aver ricevuto questa mattina l’avviso di garanzia per un reato, ammetto l’ignoranza, di cui non conoscevo neanche l’esistenza e che comunque non ho commesso, essendo la mia condotta assolutamente trasparente come i magistrati, cui va tutto il mio rispetto, potranno verificare. I miei nipoti sono già passati attraverso una vicenda simile tre anni fa e devono sapere che il loro nonno è una persona per bene. Il mio unico pensiero, in queste ore, è per loro”.

Il padre di Matteo Renzi, Tiziano, era diventata oggetto dell’attenzione investigativa per i suoi legami di antica amicizia con Carlo Russo, imprenditore toscano del settore farmaceutico, legato a sua volta a uno dei personaggi chiave dell’inchiesta napoletana: l’imprenditore Alfredo Romeo.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...