in

Matteo Salvini a Radio Capital contro Berlusconi: “Come Renzi, se appoggia Cottarelli addio alleanza”

Matteo Salvini, a dodici ore dal grande no di Sergio Mattarella, non si dà pace. Il leader della Lega, dopo la diretta Facebook di ieri sera e aver fatto seguito agli sfoghi di Luigi Di Maio in diretta TV e Alessandro Di Battista dal palco di Fiumicino, prende parola a Radio Capital, all’interno del contenitore radiofonico Circo Massimo. E il suo sfogo è soprattutto contro Silvio Berlusconi, il Cavaliere di Arcore che, con la sua nota stampa, ha sottolineato piena solidarietà al Presidente della Repubblica. “Se Berlusconi vota il governo Cottarelli addio alleanza: la nota di ieri era la stessa di Renzi, del Pd”. Insomma, la rottura con il centrodestra è ormai cosa fatta.

Leggi anche: Chi è Carlo Cottarelli, mister mani di forbici convocato al Quirinale oggi

Matteo Salvini a Circo Massimo: “Ecco perché Savona e non Giorgetti”

Sulla scelta di Savona all’economia piuttosto che Giorgetti, Salvini ha spiegato che “Savona era il meglio non leghista, non grillino, che ci avrebbe garantito grandi risultati in Europa, nessun altro avrebbe avuto lo stesso successo. Giorgetti non avrebbe avuto lo stesso peso in Europa, lo sa lui e lo so io. Savona sarebbe stato un perno attorno al quale costruire il governo”. 

La legge elettorale proposta da Matteo Salvini: “Un voto in più”

“in Parlamento c’è una maggioranza parlamentare. Quello che non riusciamo a fare tramite un governo, proveremo a farlo in Parlamento E porteremo assieme al M5s una riforma della legge elettorale, grazie alla quale chi prende un voto in più va al governo. Me lo chiedono tutti. Ora vediamo se anche il Parlamento è a sovranità limitata o no”. Queste le dichiarazioni di Matteo Salvini a Radio Capital in occasione dell’intervista concessa a Circo Massimo…

Amici 2018 gossip news, Marco Bocci emozionato per la sorpresa di Laura Chiatti

Soverato: trovato corpo carbonizzato dentro auto in fiamme