di Antonia Pellegrino

Meno Regali a Natale, la Crisi è Crisi


 

Meno vacanze ed alberi più piccoli: ecco l’Italia dei tagli che non risparmia davvero nessuno, nemmeno a Natale.

Mario Monti Quanto Vale nei Sondaggi Elezioni Politiche 2013

Regali meno costosi, meno impegnativi e sempre meno ‘’superflui’’ ma non solo: sembra davvero che quest’anno la crisi non stia risparmiando niente e nessuno, neppure loro, i protagonisti indiscussi del Natale: gli abeti.

E’ questo ciò che è emerso da un’analisi della Coldiretti qualche giorno fa, in concomitanza del ponte dell’ Immacolata, quando tutte le famiglie si sono dedicate all’acquisto o all’allestimento dell’albero. Numerosissimi sono stati quelli che – altro che vivaio! – hanno trovato il loro albero su in soffitta o in uno scatolone impolverato nella cantina, perché dove si può, si sa, di questi tempi bisogna risparmiare.

meno regali questo nataleDall’indagine emerge che la crisi ha tagliato del 27 % la spesa nazionale per il tradizionale albero di Natale che si accorcia di oltre 30 centimetri
quest’anno, passando da 1.90 m a circa 1.60 m. Ogni italiano ha speso in media 31 euro in meno per il proprio Christmas Tree, che probabilmente cederà il suo posto da protagonista al risparmio e alla parsimonia. Un Natale più moderato quindi per gli italiani, anche perché la crisi mette un freno anche alle partenze: a viaggiare nelle vacanze natalizie quest’anno, saranno solo due italiani su dieci.

Le mete più ambite? Non Sharm El Sheik e nemmeno Formentera, ma località vicine, permanenze brevi – di circa 4 giorni come emerge dalle indagini – e soluzioni low cost, sempre in cima ci sono infatti gli agriturismi. Ecco il quadro di un’ Italia in difficoltà, che trafitta dalle tasse sempre più alte, assalita dal menefreghismo più assoluto di chi ci governa, e da un tasso di disoccupazione spaventoso, sta cercando di adattarsi.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook

INTERVISTE

EDITORIALI

I nostri Quiz