in

Migliori aziende in cui lavorare 2017: ecco la classifica “Great Place to Work 2017 Italia”

Quali sono le migliori aziende in cui lavorare nel 2017? A rispondere a questa domanda ci ha pensato, per il 16esimo anno consecutivo, Great Place to Work. Come sempre, la classifica è frutto dell’analisi dei dati raccolti mediante questionari somministrati ai dipendenti delle diverse aziende presenti sul suolo italiano, dalle multinazionali alle piccole imprese.

“Great Place to Work 2017” in Italia: le migliori aziende in cui lavorare secondo i dipendenti

Come già accennato, la classifica Great Place to Work 2017 Italia viene redatta principalmente sulla base delle opinioni di chi lavora e vive quotidianamente una determinata realtà aziendale. I 2/3 del punteggio finale attribuito alle imprese, in Italia così come nel resto del mondo, è dovuto infatti al questionario Trust Index. L’indagine pone l’attenzione sulle tre relazioni fondamentali che devono essere presenti in un’azienda ovvero la fiducia nel management, l’orgoglio per il proprio lavoro e per l’azienda in cui si lavora ma anche la qualità del rapporto tra i colleghi. Queste tre relazioni si sviluppano in 5 dimensioni:

  • Credibilità, Rispetto ed Equità: misurano la fiducia dei dipendenti nei loro manager;
  • Orgoglio e Coesione: valutano il rapporto dei dipendenti con il loro lavoro e la loro azienda, le loro sensazioni riguardo ad essi, e il divertimento nel luogo di lavoro con gli altri colleghi.

Best Workplaces Italia 2017: le migliori “Large Companies” in cui lavorare

Anche quest’anno, la classifica delle migliori aziende in cui lavorare redatta da Great Place to Work è stata suddivisa in tre sotto-categorie:

  • Large Companies;
  • Medium Companies;
  • Small Companies.

La prima, in particolare, rappresenta le migliori grandi aziende in cui lavorare, brand internazionalmente riconosciuti e tra i più chiacchierati anche da chi non lavora all’interno. Ma quali sono allora i migliori posti di lavoro del 2017? Se state cercando un impiego in una grande azienda allora vale la pena mandare il curriculum a:

  • Hilton;
  • ConTe.it;
  • American Express Italia;
  • The Adecco Group;
  • Kiabi Italia;
  • Lidl Italia;
  • AbbVie;
  • Eli Lilly Italia Spa;
  • RE/MAX;
  • H&M;
  • Philips;
  • GE Healthcare Italia.

Migliori aziende in cui lavorare nel 2017: Medium e Small Companies

Non solo multinazionali e grandi compagnie. Great Place to Work si è impegnata anche quest’anno nel stilare la classifica delle migliori aziende in cui lavorare anche nel caso di Medium Companies (50 – 500 dipendenti) e Small Companies (20 – 49 dipendenti). Ma quali sono? Nel primo caso troviamo:

  • Cisco Systems;
  • Amgen Biotecnologie;
  • Vetrya Telecomunicazioni;
  • W.L. Gore e Associati S.r.l.;
  • Mars Italia S.p.A;
  • Geico S.p.A.;
  • Zeta Service;
  • Gruppo Servizi CGN;
  • Iconsulting S.p.a.;
  • Mellin – Danone Nutricia;
  • Biogen Italia;
  • National Instruments Italy S.r.l.;
  • Nissan Italia;
  • Assimoco S.p.A.;
  • Quintiles;
  • Volkswagen Financial Services;
  • HomeServe Italy;
  • Difa Cooper;
  • EURAC Research;
  • Timac Agro Italia S.p.A.;
  • Subito;
  • 7Pixel S.r.l.;
  • Eurobet Italia;
  • Griesfeld APSP;
  • MAW Men At Work.

Concludiamo infine con le migliori piccole aziende in cui lavorare nel 2017. La classifica, in questo caso, è così composta:

  • Cadence Design;
  • Volvo Servizi Finanziari;
  • ETAss;
  • Kalpa S.r.l.;
  • Aegis Human;
  • In20;
  • Portolano Cavallo Studio Legale;
  • Sebach S.r.l.

Amici 16 news, Riccardo Marcuzzo contro i giudici fa infuriare Maria De Filippi: cosa è successo

Bestemmia su Facebook Multa

Multa per Bestemmia su Facebook: il caso che può far Giurisprudenza