di Gianluca Sepe in , ,

Milan Donnarumma, parla Raiola: “Arrivate minacce di morte”


 

Milan Donnarumma, parla Raiola, agente del giocatore, che avrebbe rivelato alcuni retroscena sulla trattativa saltata, affermando che la famiglia del portiere avrebbe anche ricevuto minacce di morte

Craiova - Milan probabili formazioni Europa League

Sono passati alcuni giorni dal mancato rinnovo di Gigio Donnarumma con il Milan ma le polemiche non accennano a placarsi, con i tifosi rossoneri in particolare a puntare il dito contro il giovane portiere, accusato di non aver portato rispetto verso i colori che aveva promesso di onorare a lungo. Il clima è diventato teso attorno all’estremo difensore e questa situazione è arrivata fino in Polonia, dove si stanno svolgendo gli Europei Under 21 che vedono proprio Donnarumma e l’Italia di Gigi Di Biagio impegnati sul campo.

CLICCA QUI PER LE ULTIME NEWS DI CALCIOMERCATO

A parlare è stato Mino Raiola, il procuratore del giovane talento, finito nel mirino come colui che avrebbe spinto Donnarumma a non accettare il rinnovo contrattuale a cifre molto importanti per un ragazzo della sua età. L’esperto agente tuttavia ha raccontato come sono andate le cose secondo il suo punto di vista, rigettando le accuse e puntando il dito contro il Milan e la troppa pressione mediatica messa sul diciottenne portiere. Raiola poi avrebbe rivelato come siano addirittura arrivate minacce di morte all’indirizzo della famiglia di Donnarumma, così come riportato da Gazzetta dello Sport:

“Mi prendo io tutte le colpe, ma lascino in pace Gigio. Sono arrivate addirittura minacce di morte alla sua famiglia, è incredibile. Ho sbagliato a non fermare subito questa macchina infernale. Perché tutta quella fretta? Tante pressioni? E il diktat del 13 giugno? Con quel martellamento non potevamo dire sì.”

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALI