in

Milano: lite in casa finisce a coltellate, ucciso un uomo di 36 anni

Milano: lite in casa finisce nel sangue. Un uomo di nazionalità egiziana è morto per essere stato accoltellato da un su connazionale durante un diverbio. Il delitto si è consumato all’interno di un appartamento ubicato in via Meucci. La vittima ha 36 anni, l’aggressore 20 e al momento è in fuga e ricercato dalle autorità. Sul posto in cui è avvenuto il fatto sono in corso gli accertamenti della polizia scientifica e della squadra mobile di Milano che si stanno occupando del caso. Dopo il ferimento, si è appreso, il 36enne era stato soccorso dal 118 con un’ambulanza e un’automedica; ha fatto anche in tempo ad arrivare al pronto soccorso all’ospedale San Raffaele, ma non ce l’ha fatta. E’ morto poco dopo il ricovero avvenuto in codice rosso.

Alla luce di quanto ricostruito dalle forze dell’ordine, il litigio culminato nel sangue si è verificato nella serata di ieri, 3 marzo, intorno alle 19 in via Meucci, zona Crescenzago. L’aggressore attualmente ricercato dalla polizia è un ragazzo ventenne di nazionalità egiziana. Dopo avere accoltellato l’uomo è scappato facendo perdere le sue tracce. Al momento non sono note le sue generalità.

Potrebbe interessarti anche: Coppia uccisa a Rolle: si segue la pista familiare, killer avrebbe agito da solo

Non si conoscono le motivazioni che hanno causato la lite poi degenerata, le indagini per accertarlo sono in corso. Secondo alcuni testimoni già sentiti dalla polizia, ieri sera i due erano insieme nell’appartamento e stavano addirittura scherzando scherzavano tra di loro, quando improvvisamente è nata una accesa discussione finita in insulti e coltellate. Nell’abitazione in cui è accaduto il fatto, risulta dalle indagini, abiterebbero altri cittadini egiziani.

L’Isola dei Famosi 2018, Franco Terlizzi difeso dalla moglie dopo le accuse di Craig Warwick: “Come mai non ha cercato un confronto?”

Elezioni 2018, caos a Palermo, Grasso: “Inaccettabile”