di Andrea Monaci in , ,

Milano, il “maniaco dell’ascensore” che ha abusato di una 13enne: «Curatemi, sono malato»


 

«Curatemi, sono malato»: così si è espresso davanti al magistrato a cui si è costituito, Edgar Bianchi il cosiddetto “maniaco dell’ascensore”, confessando di aver violentato una 13enne a Milano

maniaco ascensore milano

«Curatemi, sono malato». Sono le parole di Edgar Bianchi, 40enne genovese accusato di aver violentato una 13enne a Milano, lo scorso mercoledì. Bianchi, che era già stato in carcere per violenza sessuale fino al 2014, ha confessato di aver abusato della ragazzina nell’androne di un condominio di via Rubens, zona ovest del capoluogo lombardo.

L’uomo si è costituito in Procura a Milano ammettendo le proprie responsabilità in merito alla violenza sulla 13enne. Gli inquirenti stanno cercando in queste ore di capire se Bianchi abbia abusato di altre giovani da quando è uscito dal carcere. L’uomo, a domanda, avrebbe negato, ma solo il supplemento di indagini affidate alla Squadra Mobile dal Pm Gianluca Prisco potrà chiarire definitivamente questo aspetto. Durante il periodo di detenzione Bianchi aveva seguito un percorso psicoterapeutico che, secondo il suo legale, l’aveva portato a considerarsi “guarito”.

Bianchi, di professione barman, ha raccontato ai magistrati di come, uscito dal carcere, fosse determinato a condurre un’esistenza normale. E così, sarebbe stato fino alla sera di martedì, quando ha violentato la 13enne. Edgar Bianchi era uscito dal carcere nel 2014 dopo otto anni di reclusione per diverse violenze sessuali. «Pensavo di essere guarito – ha detto dopo essersi presentato ai magistrati – Avevo una vita normale e una fidanzata, volevo sposarmi, ma ci sono ricaduto e adesso voglio essere curato». L’uomo era già stato condannato per una ventina di episodi di violenza sessuale e tentata violenza sessuale, violenza privata, lesioni e atti osceni in luogo pubblico, tutti commessi in Liguria. La condanna definitiva in appello era stata di 12 anni, ma alla fine tra indulto e sconti di pena Bianchi era uscito nel 2014, dopo otto anni di detenzione.  Ora è di nuovo recluso, questa volta a San Vittore, dove domani, sabato 30 settembre, si terrà l’interrogatorio di garanzia.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook