in

Milano: pista ciclabile occupata, ciclisti picchiati: “Vi ammazziamo”

Ogni giovedì sera centinaia di ragazzi scendono per le strade di Milano in bicicletta e la percorrono in lungo e in largo. Ieri sera stavano passando in via Vittor Pisani, l’arteria che collega da Piazza della Repubblica conduce in Stazione Centrale.

Qui la pista ciclabile c’è, o meglio ci sarebbe, perché puntualmente occupata dalle automobili di chi raggiunge i locali della zona, scambiandola per un comodo parcheggio. E’ zona di ristoranti e fast food. Sostare lì, magari per un’ora o anche meno, risulta facile ed è soprattutto gratis. Pista occupata anche ieri sera, impossibile per i ciclisti della Critical Mass attraversarla in direzione Stazione Centrale.

Caserma Carabinieri Dueville Appalto 'Ndrangheta

Così i ragazzi hanno chiesto ai proprietari delle automobili (in sosta vietata) di spostarle, parcheggiandole altrove. Invece hanno ottenuto ben altro risultato, scatenando l’improvvisa rabbia di chi è stato chiamato in causa. I proprietari delle vetture sono infatti usciti dai locali ed hanno cominciato ad aggredire i ciclisti, urlando “Vi ammazziamo tutti…”.

Uno dei ragazzi sulle due ruote è stato trasportato in ospedale per le cure del caso. E così, un normalissimo giovedì sera pre-natalizio si è trasformato in una serata di follia, nel cuore di una Milano sempre più violenta.

Questo il video con alcuni dei momenti dell’aggressione che in queste ore sta facendo il giro del web, con migliaia di visualizzazioni su Youtube e di condivisioni su Facebook, Twitter e gli altri social network.

Written by Gianluca Capiraso

30 anni, nato ad Avellino e residente a Milano. Esperto di web marketing, innamorato della "Seo", blogger e giornalista pubblicista dal 2000. Attualmente è Seo&Sem Manager in Tonic e Seo&Content Manager in Xool, due giovani e dinamiche web companies in forte crescita. Oltre alla passione per il calcio, ed in particolare per il "suo" Avellino, e per la politica,soprattutto come anti-DeMitiano, dedica il suo tempo alla produzione di contenuti per poi vederli ai primi posti dei risultati di ricerca di Google. #sonosoddisfazioni

Scandalo Derivati al Comune di Milano Ecco Le Banche Condannate

Fine del calendario Maya, da dove parte la fine del mondo?