in

Morta Mariangela Melato, lutto per il cinema italiano

Mariangela Melato è morta questa mattina intorno alle 5, in una clinica romana dove era ricoverata da tempo. Nata a Milano nel 1941, attrice poliedrica, aveva debuttato a teatro agli inizi degli anni ’60, per poi raggiungere la notorietà grazie all’Orlando Furioso di Luca Ronconi.

Poi la fulgida carriera cinematografica, che ne ha fatto un’icona della commedia all’italiana a fianco di registi come Elio Petri, Luciano Salce, Mario Monicelli e soprattutto Lina Wertmuller. Come dimenticare film di grandissimo livello come “La classe operaia va in paradiso” di Elio Petri (1971) o ancora “Mimi metallurgico ferito nell’onore” di Lina Wertmuller, dove Mariangela Melato è a fianco di uno straripante Giancarlo Giannini.

Mariangela Melato Mimi Metallurgico

Vincitrice di numerosi premi e riconoscimenti, tra cui 4 David di Donatello come miglior attrice protagonista per “La Poliziotta” (1975), “Caro Michele” (1977) di Monicelli, “Il gatto” (1978) di Luigi Comencini e “Aiutami a Sognare” (1981) di Pupi Avati, Mariangela Melato era tornata poi protagonista del suo antico amore, il teatro, raccogliendo successi con l’interpretazione de la “Bisbetica domata” di Shakespeare.  Ha fatto molta tv negli anni ’90, e l’ultima apparizione fu l’ennesimo omaggio al teatro, con la partecipazione all’adattamento televisivo della celebre “Filumena Marturano”, di Eduardo de Filippo, a fianco di Massimo Ranieri.

 

Written by Andrea Monaci

47 anni, fondatore e direttore editoriale di Urbanpost.it Ha iniziato la sua carriera con la cronaca locale, ma negli ultimi 20 anni si è occupato principalmente di lavoro, criminalità organizzata e politica. Ha scritto, tra gli altri, per il "Secolo XIX" e "Lavoro e Carriere". Quando non lavora le sue passioni sono la musica rock, i cani, le vecchie auto e la buona cucina.

Dead Man Down con Colin Farrel, ecco il Trailer e il Poster

speciale porta a porta

“Sgominato il clan di Santoro”: la prima pagina de Il Giornale