in ,

Morte Carlotta Benusiglio: nuovo filmato incastra fidanzato, ecco cosa emerge dalle immagini

Stilista trovata morta impiccata a Milano: ex fidanzato indagato per omicidio

Carlotta Benusiglio è stata uccisa? Da un mese ormai le indagini sull’apparente suicidio della stilista milanese, trovata morta impiccata ad un albero di Piazza Napoli a Milano il 31 maggio 2016, hanno preso una nuova direzione: Marco Venturi dapprima indagato a piede libero per istigazione al suicidio, è infatti sospettato di omicidio volontario aggravato a carico della fidanzata.

Carlotta Benusiglio: nuovo filmato incastra fidanzato indagato

Già subito dopo il ritrovamento del cadavere la famiglia di Carlotta ebbe dubbi su di lui, che aveva dato in passato prova di aggressività e violenza contro Carlotta, malmenata (gli autoscatti con evidenti lividi al volto fatti dalla vittima ne sono prova tangibile e ora in mano alla magistratura) e stalkerizzata da tempo da parte di un uomo che lei amava comunque, che tentava di lasciare ma senza riuscirci. Sulla salma di Carlotta Benusiglio è stata disposta una seconda autopsia per chiarire aspetti decisamente antitetici emersi dalle già effettuate consulenze tecniche, esame dal quale si attendono importanti passi avanti nelle indagini.

Morte Carlotta Benusiglio news: fidanzato indagato per omicidio volontario

Un nuovo filmato incastra l’ex fidanzato di Carlotta Benusiglio

E’ adesso in mano alla magistratura un nuovo filmato estrapolato da un video registrato nel cuore della notte da una delle telecamere installate nei pressi di Piazza Napoli, luogo del ritrovamento del corpo della stilista, poco distante dalla sua abitazione. Nelle immagini in questione si scorge distintamente l’uomo dirigersi insieme a Carlotta dentro il parco, dopo tre minuti (questo è il nuovo frame che permette di ricostruire meglio i fatti) lo si vede rientrare nell’inquadratura, solo. Carlotta è già morta impiccata a quell’albero? E’ concretamente possibile che questa sia l’esatta ricostruzione di quei drammatici istanti. E se così fosse significherebbe che Marco Venturi era lì quando Carlotta perdeva la vita, sebbene abbia sempre detto ai magistrati di non essere insieme alla fidanzata quando lei moriva.

Tre minuti in cui l’uomo avrebbe potuto ucciderla per poi inscenare un suicidio per impiccamento. “Sufficienti tre minuti? Più che sufficienti, soprattutto se hai una idea piuttosto chiara su ciò che vuoi fare” – è questo il parere in merito della dottoressa Roberta Bruzzone, presente in studio ieri a La Vita in diretta per parlare del caso – “In più c’è un passaggio non indifferente: questo signore nega di essere stato lì e si colloca altrove. Il ruolo degli avvocati e della famiglia di Carlotta è stato fondamentale, il materiale che oggi è disponibile è frutto di una consulenza tecnica disposta dalla famiglia. Alla luce di queste informazioni e di quello che era emerso in via preliminare, mi sembra difficile poter tentare una strada diversa da quella dell’omicidio. E’ una circostanza palese e pacifica: lui era lì e Carlotta e morta lì”.

Il filmato in questione tratto da Chi l’ha visto?

ultimi sondaggi elettorali aprile 2018

Ultimi sondaggi elettorali, EMG: Pd ancora in calo, cresce la Lega, Centrodestra sempre primo

Nek Max Renga Il Tour date, biglietti e info utili: tutto pronto per l’inedita serie di concerti che fanno registrare il Sold-out