in

Morte Denis Bergamini ultime notizie: terza persona indagata, è un poliziotto

Morte Denis Bergamini ultime notizie: terza persona indagata per il misterioso decesso del calciatore del Cosenza avvenuto il 19 novembre 1989 a Roseto Capo Spulico, e che per i magistrati titolari della nuova inchiesta non morì suicida ma “fu soffocato ed era già morto prima di essere coricato sotto il camion”. Il nuovo indagato è il marito di Isabella Internò, l’allora ex fidanzata che si trovava con il calciatore quando morì per cause misteriose travolto – all’apparenza – da un camion. L’uomo, poliziotto, entra dunque nell’inchiesta e il suo nome va ad aggiungersi a quelli già presenti nel registro degli indagati di questa inchiesta ovvero quelli della Internò e dell’autista del camion, indagati a piede libero con l’accusa di omicidio volontario.
Morte Denis Bergamini, c'è un terzo indagato: è il marito dell'ex fidanzata

Il marito della Internò è accusato di favoreggiamento personale dalla Procura di Castrovillari per la morte di Denis Bergamini, chiamata a far luce sulle circostanze – mai chiarite – in cui trovò la morte il calciatore del Cosenza. L’indagato è il poliziotto Luciano Conte, marito di Isabella Internò, ex fidanzata del giocatore. La donna è indagata per omicidio volontario, insieme a Raffaele Pisano, l’autista del camion sotto il quale venne fatto trovare il cadavere di Bergamini, lungo la strada statale 106 jonica.

Leggi anche: Denis Bergamini news incidente probatorio, i periti: “Soffocato e coricato sotto il camion da morto”

Alla luce di quanto emerso nell’ambito delle nuove indagini, che hanno di fatto smantellato l’ipotesi del suicidio cui la famiglia si è da sempre opposta, Bergamini non si sarebbe tolto la vita, secondo quanto sostenuto all’epoca dalla stessa Isabella Internò, lanciandosi sotto il camion condotto da Pisano, ma sarebbe stato ucciso per motivi che ancora oggi non si conoscono e che la magistratura sta cercando di far emergere, nonostante siano passati 30 anni dai fatti in oggetto. La prima inchiesta sulla morte di Bergamini archiviò infatti il caso come suicidio. Una seconda inchiesta, risalente al 2011, era stata poi archiviata nel 2015. Nel 2017, infine, il Procuratore della Repubblica di Castrovillari Eugenio Facciolla ne ha aperto una nuova su richiesta dei familiari del calciatore, attualmente in corso e che vede appunto tre indagati.

Quarto Grado domenica

Anticipazioni Quarto Grado stasera 6 aprile 2018: dal processo Vannini alla morte di Alessandro Neri

Don Matteo 11 penultima puntata del 12 aprile 2018: Giovanni riconquisterà Anna?