in

Morte Marco Vannini: moglie Antonio Ciontoli scrutatrice a Ladispoli, è polemica

Morte Marco Vannini ultime notizie: è di nuovo bufera per la famiglia Ciontoli, imputata in Corte d’assise a Roma con l’accusa di omicidio volontario con dolo eventuale per la morte del 20enne di Cerveteri, deceduto la notte del 18 maggio 2015 in casa della fidanzata, Martina Ciontoli, a Ladispoli, dopo essere stato ferito alla spalla da un colpo di arma da fuoco esploso dal padre della ragazza.

marco vannini ultime notizie

Si parla in queste ore della moglie di Antonio Ciontoli, Maria Pezzillo, che secondo le ultime indiscrezioni risulterebbe nell’elenco dei 106 scrutatori per le elezioni politiche del 4 marzo a Ladispoli. Un fatto che sta destando scalpore e sdegno, soprattutto in rete, in chi chiede giustizia per la famiglia Vannini e da sempre contesta anche il fatto che tutti gli indiziati siano indagati a piede libero seppur con gravi indizi di colpevolezza, e possano condurre una vita del tutto normale e affrontare il processo da persone libere. Maria Pezzillo, moglie di Antonio Ciontoli, il maresciallo della Marina che si è assunto la responsabilità dello sparo al fidanzato della figlia, deve rispondere delle medesime accuse del marito e dei suoi due figli Martina e Federico (per dovere di cronaca si ricorda che Viola Giorgini, fidanzata di Federico Ciontoli, sebbene in casa al momento dello sparo è sotto processo ‘solo’ con l’accusa di omissione di soccorso).

Leggi anche: Morte Marco Vannini news, madre sconvolta al processo: “Atroce quello che ho appena scoperto”

Chi l'ha visto?

“Invito la signora Maria Pezzillo a rinunciare a fare la scrutatrice per una questione di opportunità e a far pervenire all’Ufficio elettorale del Comune la sua rinuncia ufficiale”, queste le parole del sindaco Alessandro Grando riportate da diverse testate. “La Commissione elettorale, al fine di non favorire alcuni a danno di altri, ha preferito procedere con l’estrazione a sorte. Sono stati estratti 106 numeri per individuare gli scrutatori titolari e altri 30 per i supplenti. La seduta pubblica si è svolta alla presenza del segretario generale, del sottoscritto, dei commissari Risso, De Simoni e Palermo e di alcuni cittadini. A ciascun numero corrispondeva un nominativo dell’Albo degli scrutatori, che non è stato consultato seduta stante bensì utilizzato successivamente per compilare gli elenchi. Ci attendiamo un segnale di buon senso da parte della signora Pezzillo”, ha poi precisato il primo cittadino.

La moglie di Antonio Ciontoli ha sì replicato, ma attraverso i suoi legali, Pietro Messina e Andrea Mirol, con queste parole: “Si precisa come Maria Pezzillo sia una cittadina che gode pienamente dei diritti civili e politici garantiti dalla Costituzione. Non si comprende come sia possibile costruire una ‘notizia’ in merito alla circostanza della estrazione quale scrutatrice di una persona che risponde ai requisiti previsti per legge”.

SARONNO UCCISO AL PARCO LURA

Livorno: uccide la moglie a coltellate sul posto di lavoro poi si toglie la vita

video martina rossi 2 ragazzi a ccusati

Morte Martina Rossi processo news: la difesa cita fra i testimoni Carlo Verdone