di M.B. Michela in ,

Morte Renata Rapposelli news figlio indagato: “Mio padre ha perso la memoria”


 

Morte Renata Rapposelli news figlio indagato: “Mio padre ha perso la memoria”. Le ultime notizie sul giallo di Giulianova

morte renata rapposelli

Morte Renata Rapposelli ultime notizie: torna a parlare dopo settimane di silenzio Simone Santoleri, figlio 43enne della pittrice indagato a piede libero insieme al padre Pino per omicidio volontario e occultamento di cadavere. L’uomo è apparso smagrito e molto provato dalla situazione che si sta trovando a vivere: la madre morta, del cui delitto è sospettato, e il padre suo presunto complice ricoverato in una clinica psichiatrica per aver tentato il suicidio ingerendo una dose massiccia di psicofarmaci quando, il 10 novembre scorso, apprese dal tg che il cadavere di donna rinvenuto sul Chienti, a Tolentino, poteva essere proprio quello della moglie, che risultava scomparsa dal 9 ottobre.

giallo di giulianova news

Ebbene, le notizie diramate proprio oggi, 12 gennaio, dal figlio di Renata Rapposelli, riguardano il padre: Giuseppe Santoleri starebbe perdendo progressivamente la memoria, non ricorderebbe più niente del giorno in cui avrebbe incontrato la ex moglie e l’avrebbe accompagnata in auto fino alla strada che porta al santuario di Loreto (sempre stando al racconto di quel giorno che hanno dato agli inquirenti lui e il figlio). “Lo vado a trovare in clinica un giorno sì e uno no, stiamo insieme … mio padre fisicamente si è ripreso, ha anche preso peso. Psicologicamente invece è rimasto fermo ad ottobre. La memoria non c’è più, non ricorda niente di niente, non sa cosa è successo, come si è ritrovato in clinica, chi l’ha portato lì”.

Morte Renata Rapposelli news: delitto d’impeto poi gestito con estrema lucidità

L’avvocato di Simone Santoleri ha espresso molta preoccupazione per le condizioni di salute dell’ex marito di Renata Rapposelli, e non ha escluso che questi vuoti di memoria che l’uomo avrebbe da quando è stato ricoverato possano essere causati dagli psicofarmaci che assume quotidianamente. Se Pino Santoleri infatti non fosse più in grado di ricordare i fatti accaduti il 9 ottobre, la verità su cosa è successo alla pittrice Renata potrebbe essere destinata a non emergere. Si ricordi infatti che Pino Santoleri fu sentito solo come persona informata sui fatti e mai interrogato in qualità di persona formalmente indagata per concorso in omicidio e occultamento di cadavere in presenza del suo avvocato. Il figlio Simone, invece, si presentò all’interrogatorio ma si avvalse della facoltà di non rispondere.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook