in

Morte Renata Rapposelli news indagini terriccio auto: indiscrezione aggrava posizione Santoleri

Morte Renata Rapposelli ultime news: ci sono novità sulle indagini relative alla scomparsa della pittrice anconetana di 64 anni, di cui si persero le tracce il 9 ottobre a Giulianova (Teramo, Abruzzo), trovata cadavere nelle campagne di Tolentino (Macerata, nelle Marche), vicino al fiume Chienti, il 10 novembre. Indagati a piede libero, con l’accusa di omicidio in concorso e occultamento di cadavere, Pino e Simone Santoleri, rispettivamente ex marito (69 anni) e figlio (44 anni) della donna, che si dichiarano estranei ai fatti.

morte renata rapposelli

Simone Santoleri: analisi terriccio auto, importanti novità

Ebbene, secondo le indiscrezioni delle ultime ore ci sarebbe una importante novità sulle analisi del terriccio prelevato dagli pneumatici dell’auto degli indagati, una Fiat 600 bianca, che diversi video delle telecamere di videosorveglianza hanno collocato proprio lungo il percorso stradale che porta alle campagne di Tolentino: quelle tracce di terra come ipotizzato dalla Procura sarebbero compatibili con quelle presenti nel luogo in cui fu rinvenuto il cadavere in avanzato stato di decomposizione di Renata Rapposelli. Luogo dove gli indagati hanno sempre detto di non essere mai stati e di non conoscere. In attesa che questa indiscrezione giornalistica trovi conferme ufficiali, si prospetta dunque una svolta imminente nelle indagini sul giallo di Giulianova. L’avvocato dei Santoleri, Gianluca Reitano, ha pertanto precisato che al momento alla difesa non risulta nulla di tutto ciò.

Renata Rapposelli news, scheda sim clonata: telefonata da numero sconosciuto arriva ai Ris

giallo renata rapposelli news

More pittrice Renata: giallo del nastro adesivo scomparso a casa del figlio e dell’ex marito

Ci sarebbe poi del nastro adesivo introvabile, acquistato da Simone e Giuseppe Santoleri pochi giorni prima che Ranata Rapposelli arrivasse a casa loro, il 9 ottobre, a Giulianova, nonché giorno della scomparsa. Quello sequestrato in casa e fatto analizzare dalla Procura, infatti, sarebbe simile a quello che non si trova. I Ris, insomma, avrebbero appurato che non è lo stesso scotch. Che fine ha fatto quello acquistato dai due indagati? I Santoleri lo avrebbero comprato all’Iper Colonnella, nel teramano, insieme ad altro materiale di cui non si conoscono i particolari e che la Procura vuole rimangano segreti. Le indagini continuano.

 

 

 

Marco Boni scomparso a Riva del Garda news indagini: due le ipotesi degli inquirenti

Diretta Tottenham-Juventus dove vedere in tv e streaming

Probabili formazioni Serie A 27° giornata indisponibili e squalificati: indicazioni importanti per il Fantacalcio