di Antonio Paviglianiti in

È morto George Romero: il cinema piange la scomparsa del “papà” degli zombie e de I Morti Viventi


 

George Romero è morto a 77 anni dopo una breve ma dura lotta contro un male incurabile: fu il padre degli zombie cinematografici…

È morto George Romero, il padre degli zombie cinematografici. Aveva 77 anni. Lo riporta il Los Angeles Times citando il suo produttore Peter Grunwald che ha riferito che il regista è morto nel sonno “dopo una breve ma aggressiva battaglia con un cancro ai polmoni”. Aveva accanto a sé la moglie Suzanne Desrocher Romero e la figlia Tina. Nato a New York il 4 febbraio 1939, l’amore di George Romero per il cinema si è concretizzato in esperimenti con la macchina da presa: già da ragazzino realizzava film amatoriali con la 8 mm. regalatagli da uno zio. A 14 anni, mentre stava girando un corto di fantascienza (L’uomo della meteora, 1953), venne arrestato dalla polizia dopo aver gettato dal tetto di un palazzo un manichino in fiamme.

>>> Tutto sul mondo del cinema <<<

George Romero, regista cinematografico morto nella notte, grazie ai primi lavori televisivi fondò una società di produzione e distribuzione, The Latent Image. Girato con pochi mezzi e in bianco e nero, il suo film di debutto La notte dei morti viventi nel 1968 venne accolto subito bene negli Stati Uniti e in Europa fu un trionfo finendo per incassare in tutto il mondo 30 milioni di dollari. Prima di dirigere Zombi però Romero firmò un paio di altri horror che però non ebbero uguale fortuna: La stagione della strega, 1972 e Wampyr, 1978.

Di seguito la filmografia completa di George Romero:

  • La notte dei morti viventi (Night of the Living Dead, 1968)
  • There’s Always Vanilla (1971)
  • La stagione della strega (Season of the Witch, 1972)
  • La città verrà distrutta all’alba (The Crazies, 1973)
  • Wampyr (Martin, 1977)
  • Zombi (Dawn of the Dead, 1978)
  • Knightriders – I cavalieri (Knightriders, 1981)
  • Creepshow (1982)
  • Il giorno degli zombi (Day of the Dead, 1985)
  • Monkey Shines – Esperimento nel terrore (Monkey Shines, 1988)
  • Due occhi diabolici (Two Evil Eyes), co-regia con Dario Argento (1990)
  • La metà oscura (The Dark Half, 1993)
  • Bruiser – La vendetta non ha volto (Bruiser, 2000)
  • La terra dei morti viventi (Land of the Dead, 2005)
  • Diary of the Dead – Le cronache dei morti viventi (Diary of the Dead, 2007)
  • Survival of the Dead – L’isola dei sopravvissuti (Survival of the Dead, 2009)

Le curiosità su George Romero:

  • Originariamente era il regista designato per portare sullo schermo il videogioco Resident Evil, prima che il progetto fu affidato ad Paul W. S. Anderson
  • Nel videogioco Dead Nation, viene fatto il suo nome nella sezione trofei della PS3, come trofeo “Romero sarebbe orgoglioso”.
  • George Romero è presente come boss nella mappa zombi “Call Of The Dead” di Call of Duty: Black Ops.
  • È presente un veicolo in Grand Theft Auto: Vice CityGrand Theft Auto: San AndreasGrand Theft Auto: Vice City StoriesGrand Theft Auto IV e Grand Theft Auto: Chinatown Wars in omaggio al regista. Il veicolo in questione è un carro funebre.
  • Nel videogioco Lollipop Chainsaw, la scuola della protagonista, Juliet Starling, si chiama San Romero in omaggio al regista.
  • Viene nominato nel quarto episodio della seconda serie di Supernatural.
  • Nel film Il silenzio degli innocenti, durante la scena in cui il Dottor Lecter lancia dalla cella il questionario sul caso Buffalo Bill alla protagonista, si può notare la presenza del famoso regista di film Horror George A. Romero nelle vesti di un poliziotto in borghese.
  • Gli viene dedicato un episodio dell’anime Space Dandy diretto da Shinichirō Watanabe.
  • Viene nominato spesso nel libro di Francesco Bianconi “La resurrezione della carne”.

 

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanSpettacolo

Leggi anche

Commenta via Facebook

I nostri Quiz

Speciale Venezia 2015