in

Mosetti-Montano: Fine di un Amore Ai Tempi dei Social Network

Un cinguettìo di dolore, quello della bella Antonella che annuncia la fine dell’amore con lo schermidore Aldo Montano. Dispiace, perché la coppia era (sembrava) affiatata e soprattutto era l’icona di una bellezza pulita e vera, non posticcia. Al di là delle considerazioni di superficie, però, ancora una volta colpisce come i social network siano diventati uno strumento di comunicazione irrinunciabile.

Twittano, ‘postano’, scrivono tutti: dai politici al Papa, dai giornalisti ai calciatori, fino alla gente comune. Su Twitter, su Facebook ci si incontra, ci si confronta. Il Web ha sostituito la piazza, il bar, i tradizionali luoghi di scambio di opinioni. Non è una più una novità. Ciò che stupisce è il quasi azzeramento della sfera privata. Prima era lecito, anzi, quasi doveroso condividere le gioie della vita. I dolori no. Quelli erano proprietà esclusiva della famiglia, dei parenti stretti.

Oggi non è più così. Anche quando la vita pone davanti a passaggi inevitabilmente dolorosi, c’è il desiderio di esternare, condividere le proprie sensazioni.  Nessun giudizio di ordine morale, ma la  semplice constatazione che il web ha cambiato usi e costumi e pure il modo di sentire e di pensare. E  la vicenda Mosetti-Montano è il paradigma della fine di un amore ai tempi di Twitter.

Written by Fabrizio Pucci

Fabrizio Pucci nasce nel 1970 a Livorno, città dove risiede. Nel 1984 pubblica il primo articolo, la presentazione della partita di calcio Livorno-Ancona. Dopo il Liceo inizia una serie di collaborazioni con radio e tv che con gli anni lo porteranno fino a Tele+ e Sportmediaset. Attualmente collabora con Il Tirreno di Livorno. Appassionato di Sport, non si perde una partita del 'suo' Livorno per lavoro, ma anche per amore della maglia amaranto. Pessimista di natura, perché è sempre meglio prepararsi al peggio per poi festeggiare il meglio.

Soccorso Animali Obbligatorio

Animali investiti, Obbligatorio Prestare Soccorso

Scarpe Gioiello Bruno Magli