di Luigia Bruccoleri in , ,

Moto GP Yamaha 2017, ecco le moto di Rossi e Vinales [FOTO]



 

Da un portale spagnolo sono emerse le immagini relative alla nuova Moto GP Yamaha 2017 che Valentino Rossi e Maverick Vinales guideranno la prossima stagione

valentino-rossi

La società spagnola Movistar, main sponsor del team ufficiale Yamaha Moto GP, è al lavoro sul processo di rebranding che vede l’inserimento dei loro loghi come livrea sulle moto di Valentino Rossi e Maverick Vinales che utilizzeranno nella prossima stagione 2017 della classe regina. Circa due mesi fa la Movistar ha dato conferma del rinnovo sulla sua immagine aziendale per il Motomondiale ormai alle porte. Il marchio commerciale delle comunicazioni ha così deciso di rendere il logo più ‘smat’, rendendo la famosa M bianca più “moderna, giovane e semplice” con la zona inferiore della moto contraddistinta dai due classici colori di Telefònica: blu e verde. Questo è quanto emerge dal comunicato stampa.

Moto GP Yamaha 2017: ecco quando sarà svelata la data del nuovo look

In occasione della prossima stagione di Moto GP la nuova livrea della Yamaha 2017 di Valentino Rossi e Maverick Vinales sarà svelata il 19 gennaio, ma dal portale ‘Super7moto.com’ sono trapelate le prime immagini in anteprima assoluta della nuova YZR-M1. Questa a seguire è la nuova livrea della Yamaha ufficiale che, secondo il portale spagnolo, verrà quasi sicuramente presentata. Al centro della moto troviamo infatti la M dello sponsor, cui contratto con la casa di Iwata scadrà al termine del 2018.

motogp-yamaha-2017

Moto GP Yamaha 2017: lo sponsor Monster dirà addio alla collaborazione?

Il dubbio che sta facendo discutere resta quello relativo allo sponsor Monster il quale, molto probabilmente, punterà ad una nuova collaborazione. Insomma non ci resta che attendere la nuova livrea ufficiale della Yamaha 2017 che sarà svelata a Madrid solo tra circa una settimana.

 

Fonte foto by: Super7moto.com

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanCalcio

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALI