di Enzo Ranaudo

Multa di 10 Mila Euro, Ballack: Non Pago, Sono Disoccupato


 

Dichiarazione shock dell’ex calciatore di Chelsea, Bayern Monaco e della Nazionale tedesca: “Senza stipendio, non posso pagare”

Michael Ballack Disoccupato

L’ex centrocampista del Bayer Leverkusen Michael Ballack ha ricevuto una multa di 10 mila euro in Spagna per eccesso di velocità. Per tutta risposta la sua difesa ha chiesto una consistente riduzione della sanzione per mancanza di introiti dell’ex centrocampista, del tipo: “Sono disoccupato, non posso pagare”. Un disoccupato di lusso, dato che il 17 ottobre scorso l’auto di Ballack è stata vista sfrecciare a 211 chilometri orari nella provincia spagnola di Ca’ceres. Quindi non si sta parlando propriamente di un’utilitaria. Da qui la sentenza del tribunale iberico che, oltre alla sanzione pecuniaria, ha deciso anche il ritiro della patente per due anni e mezzo.

Ma la decisione e’ stata impugnata dal legale di Ballack Jesu’s Gallego Rol che chiede la riduzione per la multa a mille euro e un anno e mezzo di ritiro patente. Tra le argomentazioni della difesa per ottenere la sanzione minima si avalla anche che l’ex calciatore “al momento non ha un lavoro e non percepisce alcun introito di natura economica. Essere un giocatore famoso – ha proseguito l’avvocato -, non significa necessariamente disporre di un patrimonio”. Il legale di Ballack ha inoltre obiettato che guidare ad alta velocità in Germania non è un crimine ma una semplice sanzione amministrativa. Giova a questo punto pensare al curriculum di Ballack e come mai sia potuto diventare un disoccupato nullatentente.

Durante la sua carriera, Ballack ha giocato 98 partite con la nazionale tedesca, con un secondo posto ai Mondiali del 2002, un secondo posto agli Europei del 2008 ed un terzo posto ai Mondiali del 2006. Nel 1995, a diciannove anni, firma il suo primo contratto da professionista e debutta nel calcio professionistico il 4 agosto 1995 con il Chemnitzer. Nel 1997 viene ingaggiato dal Kaiserslautern, appena promosso in Bundesliga ed il primo luglio 1999 a 22 anni viene acquistato dal Bayer Leverkusen per 8 milioni di marchi (4,8 milioni di euro). Nell’estate del 2002 viene acquistato dal Bayern Monaco per 6 milioni di euro, poi al Chelsea nella stagione 2005-2006, dove smentisce che il suo trasferimento al Chelsea fosse dettato da motivazioni economiche, ammettendo di essere approdato in Inghilterra per realizzare il sogno di giocare all’estero.

Infine il 25 giugno 2010 viene ufficilizzato il suo ritorno al Bayer Leverkusen dopo otto anni divisi tra Bayern Monaco e Chelsea, firmando un contratto biennale. Ultima cosa: nel 2007 Ballack era fortemente voluto dal Real Madrid ma il sodalizio non si verificò perché, a quanto emerse dalla voci di mercato dell’epoca, la condizione necessaria e sufficiente affinché Ballack potesse diventare un giocatore del Real consisteva nella riduzione sostanziale del suo ingaggio: gli otto milioni di euro guadagnati al Chelsea sforavano il tetto madridista.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALI