in ,

Neonato trovato in discarica rifiuti: era una bimba, abbandonata 5 giorni dopo la nascita

Neonata trovata morta tra i rifiuti nel Veneziano: vanno avanti le indagini per risalire alla identità della donna che si è disfatta del figlio appena partorito, gettandolo via tra i rifiuti all’interno di un sacchetto di plastica per la differenziata.

A fare la terribile e accidentale scoperta, domenica scorsa, due dipendenti di una ditta di trattamento rifiuti di Musile di Piave, nel Veneziano. Il problema è che i rifiuti smistati provengono da un comune della provincia di Udine, di Bologna e di Lucca. In tutto una trentina di paesi: è l’area di provenienza degli scarti di vetro all’interno dei quali sabato, sarà quindi molto difficile svolgere le ricerche ed arrivare a un risultato.

Chi ha rinvenuto il corpicino senza vita si è trovato di fronte un’immagine terribile: il neonato era nudo, il cordone ombelicale era stato reciso in modo artigianale. Dal primo esame medico effettuato sul piccolo cadavere, cui seguirà a giorni quello autoptico, è emerso che il neonato è di sesso femminile e che quando è stato abbandonato era nato da 5 giorni. L’ipotesi è che la madre dopo averla partorita abbia pensato che fosse nata morta e che se ne sia sbarazzata dopo averla tenuta in casa per un po’ di tempo. La magistratura ha aperto un fascicolo di inchiesta a carico di ignoti per il reato di soppressione di cadavere.

>>> Venezia: neonato morto trovato tra i rifiuti, il corpo era in avanzato stato di decomposizione <<<

Il drammatico ritrovamento tra i rifiuti

Riporta Il Gazzettino che il dipendente della ditta di smaltimento rifiuti in un primo momento aveva creduto che quella dentro il sacchetto di plastica fosse una bambola. Quando poi si è reso conto della drammatica realtà si sarebbe sentito male ed avrebbe avuto bisogno del supporto di uno psicologo. Le indagini vanno avanti e i carabinieri hanno rinnovato l’appello a chiunque sia a conoscenza di informazioni utili all’inchiesta di contattare le forze dell’ordine.

Anticipazioni Chi l'ha visto

Anticipazioni Chi l’ha visto? puntata dell’8 novembre 2017: Renata Rapposelli e Marco Accetti

Reddito d'inclusione: cos'è, cosa prevede, chi ne ha diritto, come si richiede

Reddito d’inclusione: cos’è, cosa prevede, chi ne ha diritto, come si richiede