in ,

Nicola Demattè scomparso a Trento: sette giorni senza sue notizie, il cellulare è spento da domenica

Trento Nicola Demattè 18enne scomparso una settimana: Chi l’ha visto? ha rinnovato oggi, venerdì 2 febbraio, il disperato appello del giovane di cui si sono misteriosamente perse le tracce lo scorso 26 gennaio. La donna non ce l’ha fatta ad apparire in video, ma tramite il programma di Rai 3 ha ribadito al figlio, nella speranza che possa sentire il suo messaggio, di tornare a casa e di non preoccuparsi perché qualunque problema lui possa avere in questo momento “tutto si risolverà insieme”.

Nicola Demattè scomparso a Trento, il suo identikit

Sesso:M
Età:18 (al momento della scomparsa)
Statura:180
Occhi:castani
Capelli:castani
Abbigliamento:Scaldacollo blu, giacca blu marca “Napapijri”, felpa scura, jeans, scarpe nere con lacci. Porta occhiali da vista con montatura nera.
Segni particolari:Dilatatore all’orecchio sinistro
Scomparso da:Trento, zona Cristo Re-Lungadige
Data della scomparsa:26/01/2018
Data pubblicazione:30/01/2018

Potrebbe interessarti anche: Crina scomparsa a Ravenna news: vincita al gioco e nuova scheda sim, è allontanamento volontario?

Nicola Demattè, 18 anni, vive a Trento con la madre e le due sorelle e frequenta il terzo anno di un istituto tecnico professionale. Venerdì 26 gennaio è uscito di casa verso le 17 e non ha più fatto ritorno. Potrebbe avere con sé il suo cellulare, che però risulta spento da domenica.

Nicola Demattè scomparso: l’ultimo segnale del cellulare a La Vela (Trento)

Le ricerche del ragazzo vanno avanti senza sosta, finora però nessuna segnalazione di avvistamento è arrivata alla Polizia di Stato, fatta eccezione per il racconto di una signora che sui social dice di aver visto un ragazzo molto somigliante a Nicola camminare per Gardolo. ll telefono del ragazzo ha squillato a vuoto per quasi 3 giorni, poi domenica il segnale si è interrotto. Il telefono era stato localizzato intorno a 3 km dalla zona di La Vela (Trento) e pare sia rimasto sempre nello stesso posto, come se il dispositivo sia stato abbandonato lì. Fino ad ora tutti gli appelli fatti via social e attraverso la stampa non hanno dato alcun esito.

Fra i luoghi che Nicola frequentava sono stati segnalati il Lago di Terlago e Lases, ma il giovane è conosciuto anche nel Veronese, ecco perché le ricerche sono state estese anche fuori provincia. Nicola, infatti, potrebbe essere arrivato a Verona. La Procura ha aperto un fascicolo per sequestro di persona.

Matteo Renzi crisi pd

Ultimi sondaggi elettorali Piepoli, intenzioni di voto degli italiani: a Porta a Porta non “sorride” Renzi

Ermal Meta età, altezza, peso, vita privata, canzoni: tutto quello che c’è da sapere (FOTO)