in

Nomi candidati Lista Monti, è Andrea Romano il vero leader

Professore di storia contemporanea all’Università di Roma – Tor Vergata, è la vera eminenza grigia del partito del premier.

Secondo i bene informati potrebbe essere capolista nella sua Toscana. Studioso di quella sinistra da cui, con il tempo  ha progressivamente preso le distanze, profondo conoscitore delle politiche progressiste di Blair (di cui ha curato pure una biografia), Romano si candida ad essere il volto nuovo nell’agorà italiana.

Se Monti è l’uomo-copertina, Fini e Casini per il momento due comprimari, lo storico livornese sembra destinato a diventare l’uomo di punta del movimento. E non potrebbe essere altrimenti. La richiesta di rinnovamento, nella compagine montiana, infatti, non può che passare dalle sue mani e dal suo rigore morale che in politica profuma di pulito e non da quelle dei soliti noti come i leader di Udc e Fli.

Figlio di un marittimo e di un’impiegata, una sorella giornalista nella tv di Livorno, quattro figli, dicono di lui che sia  un introverso, un burbero. Molto poco livornese, insomma. D’altronde manca dalla sua città da vent’anni che però non si è completamente dimenticata di lui. Un paio d’anni fa, infatti, negli ambienti del Pd fu ventilata l’ipotesi di una sua possibile candidatura alla poltrona di sindaco per le amministrative del 2014.

Nei fatti, però Romano non venna mai interpellato e poi la storia preso una strada completamente diversa.

 

Written by Fabrizio Pucci

Fabrizio Pucci nasce nel 1970 a Livorno, città dove risiede. Nel 1984 pubblica il primo articolo, la presentazione della partita di calcio Livorno-Ancona. Dopo il Liceo inizia una serie di collaborazioni con radio e tv che con gli anni lo porteranno fino a Tele+ e Sportmediaset. Attualmente collabora con Il Tirreno di Livorno. Appassionato di Sport, non si perde una partita del 'suo' Livorno per lavoro, ma anche per amore della maglia amaranto. Pessimista di natura, perché è sempre meglio prepararsi al peggio per poi festeggiare il meglio.

La Corte di Strasburgo attacca l’Italia: carceri invivibili per i detenuti

Nuovo Contratto Metalmeccanici 2013

La politica: un potere per gli uomini o sugli uomini?