in

Nordafricano ucciso a Corsico news: fermato italiano, ha confessato

Nordafricano ucciso a Corsico (Milano) news: fermato italiano, ha confessato. Un uomo è stato fermato durante la notte per l’omicidio del senegalese Assan Diallo, assassinato sabato sera a colpi di pistola a Corsico, in via delle Querce, una zona popolare dei quartiere Lavagna, non lontano dalla Nuova Vigevanese. Il fermato è Fabrizio Butà, 47enne di origini calabresi; avrebbe già confessato il delitto e ammesso le sue responsabilità davanti al pm Cristian Barilli.

Secondo quanto sta emergendo in queste ore, Butà si sarebbe presentato spontaneamente ai carabinieri nella tarda serata di ieri, domenica 17 giugno, e avrebbe raccontato che all’origine del delitto vi sarebbero state ripetute molestie da parte del senegalese alla sua fidanzata. I due si sarebbero dati appuntamento sabato sera per risolvere la questione a quattrocchi e, in un giardinetto di via delle Querce a Corsico, Butà avrebbe sparato almeno dieci colpi di arma da fuoco, sei dei quali avrebbero colpito in pieno volto il senegalese. Butà ha precedenti penali per un omicidio avvenuto nel 1998.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Isabella Noventa: Manuela Cacco picchiata in carcere

Arrestata anche la sua compagna, di 36 anni, è accusata di favoreggiamento personale, detenzione di arma illegale e possesso di stupefacenti. E’ proprio nel suo garage, infatti, che è stata rinvenuta l’arma del delitto. All’origine del delitto dunque, alla luce di quanto rivelato dal reo confesso, vi sarebbero state ripetute molestie da parte del senegalese alla sua fidanzata. L’attendibilità del suo racconto è ora al vaglio della magistratura.

alessia rossini bad romance

«La mia vita nel club privé tra scambisti, singoli e donne: nel club il single è il giocattolino della coppia»

caso loris compleanno

Loris Stival oggi avrebbe compiuto 12 anni: la toccante lettera del papà Davide