in

Nottingham: ragazza italo-egiziana picchiata a sangue da baby bulle muore dopo 21 giorni di coma

Gran Bretagna: ragazza italo-egiziana picchiata a morte da coetanee baby bulle. Dopo tre settimane di coma è morta a Londra Mariam Moustafà, la ragazza italiana di origini egiziane che studiava ingegneria in Gran Bretagna e lo scorso 20 febbraio era stata picchiata selvaggiamente da una gang di sole donne, all’uscita di un centro commerciale a Nottingham.

Circondata e colpita ripetutamente con calci e pugni dalle bulle che dopo la violenza l’hanno trascinata per metri lungo la asfalto davanti all’indifferenza e la paura dei passanti che hanno assistito al pestaggio senza intervenire. La vittima, una ragazza di 18 anni egiziana ma nata e cresciuta in Italia, a Ostia, tre settimane fa, come testimoniato da un video, si trovava in autobus, quando è stata aggredita dal branco e picchiata selvaggiamente. E’ stata poi soccorsa dal conducente del mezzo e portata d’urgenza in ospedale ma dimessa  poche ore dopo, accusano ora i genitori. Successivamente le condizioni della ragazza si sono aggravate, così è stata riportata d’urgenza al pronto soccorso dove è entrata in coma ed è morta dopo 21 giorni di agonia.

Potrebbe interessarti anche: Renata Rapposelli news: foto inedita che inchioda figlio ed ex marito (arrestati)

Mariam da quattro anni viveva in Inghilterra e da poco era stata accettata nella facoltà di Ingegneria di Nottingham. Il padre ha rivelato che in quella città veniva presa spesso di mira da alcune coetanee forse, dicono le indiscrezioni, per motivi razziali. Si è appreso che per il pestaggio sarebbe stata fermata una ragazza di 17 anni poi  rilasciata su cauzione. Il caso in queste re sta assumendo una notevole rilevanza mediatica, soprattutto in Egitto, dove la storia ha suscitato grande sdegno dell’opinione pubblica, tanto da indurre il ministro Boris Johnson ha srivere via tweet di essereprofondamente rattristato per questa morte”. “Le mie condoglianze ai famigliari di Mariam – ha scritto – “Ho assicurato al ministro degli Esteri egiziano Shoukry che la polizia di Nottinghamshire indaga sulla vicenda”. L’ambasciata del Cairo a Londra ha inoltre espresso “profonda preoccupazione” per l’accaduto e ha chiesto che sia fatta giustizia per la vittima. Si indaga per un’aggressione per motivi razziali.

Verissimo ospiti

Verissimo ospiti 17 marzo 2018: Carlo Cracco, Paola Di Benedetto e Francesco Monte

Isola dei Famosi, Moreno sbotta contro Raz Degan: “Sei un pagliaccio”