di Gianluca Capiraso

Nuove Province, in Otto Evitano l’Accorpamento


 

Un emendamento dell’ultima ora blocca il riordino in quelle regioni in cui è una sola provincia a non rispettare i requisiti minimi richiesti. L’annuncio del senatore Viespoli con una nota ufficiale: esultano Avellino, Benevento, Perugia, Terni, Rieti, Viterbo, Matera e Potenza

Mario Monti Dimissioni Governo

Le pressioni delle piazze, alla fine, l’hanno spuntata. I politici locali, più che per accaparrarsi le simpatie dell’elettorato che per spirito di patria, si sono mobilitati all’indomani della presentazione del Decreto Legge relativo al riordino delle province. Accusati dagli stessi che l’hanno eletti di immobilismo, hanno cercato di riparare in extremis.

A partire dal senatore Pasquale Viespoli, ex Alleanza Nazionale e Pdl, sannita doc, accusato dai cugini irpini di aver inserito quel comma tanto contestato per l’assegnazione del capoluogo alla città (e non alla provincia) più popolosa. E’ lo stesso che, proprio nella giornata odierna, ha annunciato con tanto di nota ufficiale la novità dell’ultima ora.

“Al Senato della Repubblica, i relatori del decreto legge di riordino delle Province, hanno recepito e depositato un emendamento proposto dal senatore Pasquale Viespoli. La Provincia di Benevento è salva: Benevento e Avellino restano due province autonome” – questo il testo integrato del comunicato diramato nel tardo pomeriggio ed accolto ovviamente con entusiasmo sia in Irpinia che nel Sannio. Soprattutto ad Avellino, dove nelle scorse settimane migliaia di persone erano scese in piazza per non perdere il capoluogo nella nuova provincia che sarebbe dovuta nascere.

Ed è festa grande, oltre che ad Avellino e Benevento, anche nelle altre province interessate dall’emendamento: esultano Rieti e Viterbo nel Lazio, Perugia e Terni in Umbria, Matera e Potenza in Basilicata.

Ma non è finita qui: facile prevedere che altre province, interessate dal riordino previsto dal ministro Patroni Griffi ed escluse da questo emendamento dell’ultima ora, facciano sentire la loro voce. Da Varese a Chieti, da Siena a Frosinone.

ALTRO SU RIORDINO PROVINCE
Le Province? Aboliamole Tutte di Gianluca Capiraso
Riordino Province, Avellino si Ribella di Daniele Miceli
La rivalità tra Livorno e Pisa Sotto Un’Unica Provincia di Alessandro Cirinei
Province, Pasticcio Irpinia-Sannio Sull’Asse Avellino-Benevento di Gianluca Capiraso
Il Sindaco Senza Vergogna di Gianluca Capiraso

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...