di Michele Iacovone in , ,

Nuovi Lea, Sanità: fecondazione, autismo e celiachia, ecco la lista completa


 

Dopo 15 anni arrivano i nuovi Lea, i livelli essenziali di assistenza: fecondazione, autismo e celiachia, ecco la lista delle patologie coperte dal Servizio Sanitario Nazionale gratuitamente o con il pagamento del ticket

Nuovi Lea, fecondazione, autismo, celiachia ecco la lista completa

Dopo un’attesa lunga ben 15 anni sono stati aggiornati i nuovi Lea, ovvero i livelli essenziali di assistenza previsti dal Servizio Sanitario Nazionale sia gratuiti che dietro pagamento del ticket. Molte le novità del documento firmato lo scorso 12 gennaio 2017 dal Primo Ministro Paolo Gentiloni.

A rientrare nei nuovi Lea e quindi nelle prestazioni garantite dal Servizio Sanitario Nazionale vi sono la fecondazione assistita sia eterologa che omologa, i nuovi vaccini, i trattamenti previsti per la celiachia, molte malattie rare e l’esenzione dal ticket per l’endometriosi. Anche lo screening alla nascita rientra nei Lea, così come il trattamento dell’autismo, la diagnosi precoce, la cura, il trattamento individualizzato, il sostegno alle famiglie e l’aiuto nell’integrazione nella vita sociale. Le malattie rare che rientrano nei Lea sono 110.

Anche per le malattie croniche invalidanti è stata rettificata la lista: sono sei le patologie esenti dal pagamento del ticket, tra cui si ritrovano endometriosi, sindrome da talidomide e broncopneumopatia ostruttiva. È stato, inoltre, aggiornato il nomenclatore protesico fermo dal lontano 1999: rientrano nella lista anche ausili di tipo informatico e comunicativo come comunicatori oculari, tastiere adattate, apparecchi acustici digitali, carrozzine a tecnologia avanzata. Il Servizio Sanitario Nazionale fornirà tutti i supporti previsti in caso di disabilità come il supporto per la doccia, arti artificiali di ultima generazione, sistemi di puntamento mediante lo sguardo e di riconoscimento vocale. Prevista anche la terapia del dolore e i trattamenti contro la ludopatia.

* Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanDonna

Leggi anche

Commenta via Facebook