di Gianluca Sepe in , ,

Olimpia Milano – Virtus Bologna 72-64 risultato finale: Theodore punisce i bianconeri


 

Olimpia Milano-Virtus Bologna risultato finale Serie A1 basket

Diretta Maccabi Tel Aviv-Olimpia Milano

In un Forum di Assago quasi interamente biancorosso va in scena uno dei grandi classici del basket italiano: Olimpia Milano-Virtus Bologna, sfida che lo scorso anno era saltata a causa della retrocessione degli emiliani. Due anni dopo l’ultima apparizione sul parquet di Assago, la Segafredo arriva a Milano con tutt’un altro spirito, determinata a riscattare la sconfitta in extremis con i campioni d’Italia di Venezia. Il primo quarto scorre via tra gli errori da entrambe le parti, con la Virtus che chiude in vantaggio grazie ad un avvio positivo di Ale Gentile, il grande ex del match amato e odiato dalla tifoseria milanese, che apre il tabellino. La Virtus prende il largo fino 8-0 ma poi l’Olimpia aggiusta il tiro e comincia a macinare punti. Alla fine dei primi 10′ il tabellone recita 13-15 a favore degli ospiti.

Il secondo quarto comincia con una buona difesa di Bologna con Slaughter che porta i suoi a 17. Milano é attenta e blocca due volte l’attacco ospite, riducendo il distacco dalla lunetta grazie a Cinciarini che porta i suoi sul -1. Torna Gentile in campo e il numero 0 va subito a referto, con Pascolo che risponde con un super assist ancora per Cinciarini che non sbaglia. Milano però non demorde e arriva al pareggio (22-22) con Ramagli che è costretto a chiamare time-out. La catechesi del coach bolognese funziona perché Umeh mette subito una tripla che zittisce il Forum. Dall’altra parte è ancora Pascolo ad essere sugli scudi con un gran rimbalzo difensivo e 2 punti dalla lunetta. La partita si scalda sugli spalti e in campo con Milano che mette la testa avanti arrivando al +3 grazie ai liberi di Guidaitis. Gentile inizia la sua battaglia personale e perde 3 possessi consecutivi con l’Olimpia che arriva al +5 ma è lo stesso Gentile a ricucire lo strappo, con le squadre che sbagliano tanto dalla lunga distanza. Si va alla pausa lunga con Milano in vantaggio 39-35.

Il terzo quarto si apre con un canestro di Aradori che riduce le distanze. La Virtus difende bene e poi Milano al l’infrazione dei 24″, con Aradori che sul ribaltamento subisce fallo e va in lunetta per un 2/2 che riporta Bologna in parità. Grazie ad un 1/2 di Slaughter la Virtus torna in vantaggio e un paio di buone difesa costringono Pianigiani al Time-out. Si apre la girandola delle triple, con Gentile e Ndoja che fanno il pari ad un preciso Theodore. Dall’arco si aggiunge anche Aradori con la Virtus che mantiene un possesso di vantaggio con Gudaitis che rappresenta una spina nel fianco della difesa bianconera. Milano si riporta avanti, con il pubblico del Forum che spinge gli uomini di Pianigiani. La Virtus torna in lunetta con Aradori dopo un fallo su un tentativo dall’arco, con l’ex Reggio Emilia che fa 2/3. Bologna difende bene ma spreca l’ultimo possesso, si va verso gli ultimi 10′ sul punteggio di 54-55.

Milano si riporta subito avanti ma è Ale Gentile a riacciuffare subito il pareggio. È ancora un Pascolo onnipresente però a riportare davanti i suoi con Milano che prova a prendere il largo ma viene rintuzzata da Stefano Gentile in contropiede. Bologna tiene e pareggia con Slaughter ma sbaglia una schiacciata con Gentile, bersaglio dei fischi dei tifosi in rosso. Passano i secondi e Milano è avanti 64-62. Bologna fatica ma è ancora Slaughter a dire la sua sotto canestro, con Milano che cerca punti dalla distanza ma li trova nelle mani esperte di Cusin. Il cronometro segna 2’46” e la Segafredo chiama time-out con la palla in mano ma al ritorno in campo dopo il minuto non si concretizza il possesso. Si entra negli ultimi secondi di gioco con Milano a +4, con Bologna che riparte dopo il time-out da metà campo ma Lafayette spreca tutto con uno sfondamento su Pascolo. La Virtus spende il fallo e manda in lunetta Theodore che non sbaglia, sul ribaltamento Lafayette non conclude e va ancora in lunetta Theodore che allunga fino al 72-64, risultato finale del match.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanCalcio

Leggi anche

Commenta via Facebook