in

Omicidio Alessandro Neri news: autopsia conclusa, la verità dai tabulati telefonici?

Omicidio Alessandro Neri ultime notizie: si è conclusa poco fa l’autopsia sul cadavere di Alessandro Neri, il 29enne scomparso lunedì scorso e trovato cadavere il pomeriggio dell’8 marzo in una campagna alla periferia di Pescara. All’esame autoptico ha assistito anche un esperto di balistica dei Ris, impegnati nella analisi dei reperti eseguiti nel luogo del ritrovamento del corpo e nell’auto della vittima, una Fiat 600 rossa trovata parcheggiata nel lungomare di Pescara il 7 marzo. Al vaglio degli inquirente anche il traffico telefonico del 29enne e dei suoi conoscenti, al fine di ricostruire i suoi ultimi contatti e capire chi possa averlo ucciso e perché. In queste ore sembra prendere piede la pista del delitto “artigianale” e non il possibile regolamento di conti paventato in un primo momento.

pescara alessandro neri news

Leggi anche: Omicidio Alessandro Neri: ucciso altrove e portato già cadavere a San Silvestro

Alessandro, cadavere, è stato trovato seduto sulla riva di un torrente nella zona del fosso Vallelunga, alla periferia Sud di Pescara. Aveva le gambe immerse nell’acqua e il cappuccio di una felpa sulla testa. Sul torace una ferita da arma da fuoco. L’autopsia quest’oggi è stata eseguita dal medico legale Cristian D’Ovidio, alla presenza di un ufficiale del Ris esperto di balistica. Importante sarà con la perizia balistica capire da quale distanza e a quale altezza è stato esploso il colpo di pistola; non solo, si dovrà inoltre accertare se, come sembra, Alessandro non sia stato ucciso lì dove è stato rinvenuto morto ma altrove. L’ipotesi più accreditata al momento è che Alessandro sia stato portato sulla sponda di quel torrente quando era già morto e poi posizionato nel modo in cui è stato ritrovato.

alessandro neri auto

Sarà importante l’analisi dei tabulati telefonici. Proprio l’ultima cella agganciata dal cellulare di Alessandro (che non è stato trovato), infatti, ha permesso ai carabinieri di ritrovare il suo cadavere. Quel cellulare è stato acceso fino a lunedì sera, il giorno della scomparsa del 29enne, poi si è spento. I carabinieri stanno anche ispezionando dei vecchi telefoni appartenuti alla vittima sequestrati nel corso della perquisizione svolta nella sua abitazione.

strage di rolle

Coppia uccisa a Rolle news: chi è l’uomo arrestato con l’accusa di duplice omicidio

caso roberta ragusa news processo

Roberta Ragusa news, Antonio Logli processo appello: slitta udienza perché suo legale partecipa a sciopero