in

Omicidio Alessandro Neri news: dove è quando è stato ucciso, arrivata conferma

Omicidio Alessandro Neri ultime notizie: La vita in diretta oggi pomeriggio 9 maggio è tornata sul caso relativo al delitto del 29enne di Spoltore (Pescara) scomparso la sera del 5 marzo e ritrovato morto l’8 marzo, ucciso con un colpo di pistola alla testa e uno al fianco, nei pressi di Fosso Vallelunga. I carabinieri, infatti, hanno ritrovato le chiavi dell’automobile del ragazzo, la Fiat Cinquecento rossa trovata chiusa, perfettamente ripulita, sul lungomare di Pescara, nella centralissima via Mazzini proprio la sera prima del rinvenimento del cadavere del ragazzo. Secondo le indiscrezioni trapelate, le chiavi della vettura si trovavano nelle sterpaglie a ridosso del luogo del ritrovamento del cadavere, a Fosso Vallelunga.

pescara alessandro neri news

Durante la diretta del programma di Rai 1 oggi in collegamento video la madre della vittima, Laura Lamaletto, che ha anticipato una importante informazione circa la morte del figlio, poco prima che poi fosse proprio il comandante dei carabinieri di Pescara, che sta conducendo le indagini, a confermare: Alessandro è stato ucciso la sera stessa della scomparsa, il 5 marzo scorso. Poco dopo essere uscito di casa, dopo le 18 circa, infatti, il suo telefono cellulare agganciò la cella telefonica della zona del cimitero di Pescara, proprio dove fu ucciso. Lì presumibilmente si recò a bordo dell’auto del suo assassino. E lì, poco dopo le 18, trovò la morte.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Alessandro Neri news: trovate chiavi auto, ecco dove

trovato morto ragazzo scomparso a pescara

“Quando alle 19:55 ho chiamato mio figlio e lui non mi ha mai risposto, subito ho capito che gli era successo qualcosa. Probabilmente a quell’ora Ale era già morto”, ha detto mamma Laura. E’ emerso inoltre, ora che le indagini sono a un buon punto e puntano sulla pista della malavita locale, il profilo personologico della vittima: un ragazzo per bene, molto intelligente, che conosceva e frequentava molte persone. Riservato e diffidente fino all’eccesso, era solito non lasciare traccia dei suoi movimenti e, come ha anche confermato in più occasioni la madre, negli ultimi tempi aveva più volte cambiato sim al suo telefono cellulare. Tutto ciò oggi rende quindi molto difficile per gli inquirenti la ricostruzione dei suoi ultimi contatti e spostamenti.

Belén Rodriguez, Andrea Iannone contro Fabrizio Corona: l’avvertimento su Instagram

Governo news, Berlusconi spiazza tutti: “Ok ad accordo Lega – M5S”