in

Omicidio Alessandro Neri news movente: la vittima coinvolta in un giro di truffe? L’indiscrezione

Omicidio Alessandro Neri ultime notizie: un conoscente del 29enne di Spoltore (Pescara) scomparso la sera del 5 marzo e ritrovato morto l’8 marzo, ucciso con un colpo di pistola alla testa e uno al fianco, nei pressi di Fosso Vallelunga, avrebbe rivelato ai carabinieri un possibile movente dell’omicidio. Lo rivela il settimanale Giallo. Il testimone avrebbe riferito agli inquirenti che Alessandro sarebbe stato coinvolto in un giro di falsi incidenti stradali.

trovato morto ragazzo scomparso a pescara

Secondo la testimonianza dell’uomo, Alessandro Neri nel giro di truffe assicurative avrebbe svolto il ruolo di organizzatore e coordinatore di fasulli incidenti sradali. Coinvolte più persone nel presunto giro, tra cui un avvocato che avrebbe avuto il compito di seguire la pratica medico-legale, anch’essa fasulla, provvedendo a procurarsi falsi certificati medici e false diagnosi al fine di riscuotere il risarcimento dall’assicurazione. Secondo siffatta indiscrezione giornalistica, dunque, il delitto di Alessandro Neri potrebbe essere legato a questo traffico illecito. Si tratta ovviamente solo di una possibilità, una delle tante ipotesi investigative al vaglio in questi mesi di indagini che ancora non sono giunte alla svolta.

Leggi anche: Omicidio Alessandro Neri: dopo rivelazioni amica un nuovo passo avanti nell’inchiesta

pescara alessandro neri news

Racconto questo che contrasta radicalmente con quanto invece asserito da un’amica di Alessandro Neri ai microfoni di La vita in diretta, secondo cui Alessandro era un bravo e onesto ragazzo, ucciso “per sbaglio”. A suo dire il killer del ragazzo era presente anche al funerale. “Ale è stato ammazzato per sbaglio perché era troppo buono, lui ha aiutato pure una una ragazza che aveva da poco partorito, le portava pannolini, la spesa… Lui per gli amici era tutto. Era troppo buono: non beveva, non si drogava, è salito su quella macchina perché c’era un amico con cui ha mangiato insieme”, ha detto la donna anche ai carabinieri, precisando di conoscere bene la vittima, che “faceva un lavoro lecito, la Finanza lo sapeva, lui acquistava all’asta e rivendeva legalmente. Lo faceva per aiutare la mamma estromessa dalla azienda di famiglia. Lui faceva di tutto ma sempre legalmente, niente di illegale”.

Consultazioni Governo 2018

Governo news, Mattarella dà l’incarico a Giuseppe Conte mercoledì? Le ultimissime

Paolo Savona massone

Chi è Paolo Savona, il ‘ministro’ in pole per Economia che non piace a Mattarella perché “anti-euro”