di M.B. Michela

Omicidio Antonella Lettieri, il giallo del capello senza bulbo: scena del crimine irrimediabilmente inquinata?


 

Omicidio Antonella Lettieri, il giallo del capello senza bulbo: scena del crimine irrimediabilmente inquinata? Sospetti e indizi in mano agli inquirenti

omicidio ciro marina news
  1. Delitto Cirò Marina: scena del crimine inquinata?

Quante persone sulla scena del crimine dove la sera dell’8 marzo Antonella Lettieri è stata brutalmente massacrata a coltellate? “Almeno cinque” a detta del difensore di Salvatore Fuscaldo, bracciante agricolo di 50 anni vicino di casa della vittima tratto in arresto perché ritenuto responsabile del delitto.

Nonostante una serie di indizi a suo carico molto ‘pesanti’, l’indagato dal carcere continua a dirsi innocente e completamente estraneo alla vicenda. Nega la relazione extraconiugale con la 42enne uccisa e nega la crisi coniugale con Caterina, contrariamente a quanto riferito da diversi testimoni e a quanto ipotizzato dagli inquirenti.

>>> TUTTO SULL’OMICIDIO DI ANTONELLA LETTIERI <<<

Le ultime notizia sul giallo di Cirò Marina intanto vorrebbero finiti nel mirino della magistratura tutti i membri della famiglia Fuscaldo, in primis il fratello di Salvatore, che già in due occasioni avrebbe avrebbe attirato l’attenzione su di sé per una telefonata anonima fatta ai carabinieri, ritenuta mero depistaggio, e per essersi introdotto in casa del fratello dopo il sopralluogo dei Ris.

Omicidio Antonella Lettieri, appello della sorella a Quarto Grado: “Moglie Fuscaldo dica ciò che sa”

Caterina Fuscaldo è reticente? Per gli inquirenti coprirebbe il marito

La moglie di Fuscaldo è infatti indagata, giacché dalla prima ora gli investigatori ipotizzano che qualcuno oltre al presunto assassino sappia come sono andati i fatti. Possibile che Caterina non si sia accorta di niente, se davvero il marito ha ucciso quella che tutti hanno descritto essere la sua migliore amica? Non si esclude infatti che la sera del delitto la coppia e la vittima dovessero – come erano soliti fare – cenare insieme. Cosa è accaduto prima? Perché i piani sarebbero saltati?

Se davvero più persone prima dell’arrivo dei Ris in quella casa hanno compromesso irrimediabilmente la scena del delitto, gli inquirenti potrebbero avere non poche difficoltà a capire quante e quali persone siano state presenti in quella casa durante l’omicidio e nelle ore successive ad esso. Non è nemmeno escluso che qualcuno abbia ripulito il pavimento perché, se gli scarponi dell’indagato rinvenuti nelle campagne di Cirò erano sporchi del sangue della vittima, il tratto verso l’uscita dove Antonella è stata massacrata sarebbe stato trovato completamente pulito.

Cataldo Fuscaldo e l’incursione in casa del fratello: cosa ci è andato a fare?

Sono state le telecamere di Chi l’ha visto?  a smascherare l’uomo che, a detta di tanti abitanti della zona, si aggirerebbe per Cirò armato di accetta.

Omicidio Antonella Lettieri news Salvatore Fuscaldo, il comportamento sospetto del fratello: “Minacce alla vicina”

C’è poi il giallo del capello strappato e privo di bulbo; se infatti la ciocca di capelli rinvenuta accanto al cadavere di Antonella Lettieri è risultata appartenere alla vittima, forse strappata accidentalmente durante la sua strenua lotta con l’assassino, il capello senza bulbo non apparterrebbe – è il settimanale Giallo a rivelarlo – né alla commessa uccisa né a Salvatore Fuscaldo. Purtroppo quel reperto pilifero non potrà essere analizzato perché privo di bulbo, quindi non sarà possibile accertare a chi appartenga.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Correlati

Commenta via Facebook