in ,

Omicidio Antonella Lettieri news: Salvatore Fuscaldo condannato a 30 anni di carcere

Omicidio Antonella Lettieri ultime notizie: Salvatore Fuscaldo è stato condannato in primo grado con rito abbreviato a 30 anni di reclusione per l’efferato delitto della 42enne amica di famiglia e presunta amante. La vittima fu massacrata con 30 coltellate all’interno della sua abitazione, sita in via Cilea a Cirò Marina (Crotone) poco dopo le 20 dell’8 marzo 2016.

Il movente del delitto sarebbe insieme passionale ed economico: a detta del killer reo confesso a un mese dall’arresto, Antonella gli avrebbe chiesto ripetuti prestiti minacciandolo di svelare alla moglie (sua migliore amica) la loro relazione segreta. L’uomo esasperato da tante pressioni avrebbe perso la testa e l’avrebbe attesa in casa (la vittima e il suo assassino abitavano a pochi metri di distanza) al rientro dal lavoro. Salvatore Fuscaldo la uccise a coltellate e colpendola più vole alla testa con un oggetto contundente. Inizialmente gli inquirenti ipotizzarono che Fuscaldo, 50enne bracciante agricolo, avesse avuto un complice se non nell’esecuzione materiale del delitto nella fase ad esso successiva, e iscrissero nel registro degli indagati come atto dovuto la moglie e il figlio del presunto assassino, poi prosciolti perché risultati essere estranei ai fatti. E fu lo stesso Fuscaldo ad assumersi la responsabilità del delitto, ribadendo l’estraneità alla vicenda della moglie e del figlio.

TUTTO SUL DELITTO DI CIRO’ MARINA, GLI APPROFONDIMENTI SU URBANPOST 

Nell’udienza dello scorso 22 novembre, tenutasi con rito abbreviato nel tribunale di Crotone, l’imputato aveva chiesto perdono in aula ai familiari della vittima, asserendo di non essere mai stato violento nella sua vita, né in famiglia né fuori casa. “Non so come mi ritrovo in questa situazione”, disse davanti al giudice. Le sorelle di Antonella Lettieri però avevano ribadito di non avere intenzione alcuna di accogliere la sua richiesta, esprimendo nei suoi confronti il massimo disprezzo, e smentendo l’ipotesi di una loro relazione segreta quale movente dell’omicidio. Salvatore Fuscaldo è stato condannato a 30 anni di carcere per omicidio pluriaggravato dalla premeditazione e dalla crudeltà. Il giorno prima del delitto Antonella aveva compiuto 42 anni e ricevuto al supermercato in cui lavorava, gestito dalla sorella gemella, un mazzo di fiori come regalo da parte di un suo corteggiatore, in presenza di Fuscaldo assiduo frequentatore del negozio. Quell’episodio avrebbe scatenato la furia omicida del 50enne.

WWE SmackDown Live, Bobby Roode nuovo campione degli Stati Uniti: i piani per il titolo USA

Loredana Lecciso e Al Bano non stanno insieme: la reazione della showgirl