di Michela Becciu in , ,

Omicidio Garlasco nuovo indagato: il giallo dei 36 capelli spariti e delle 3 telefonate sospette



 

Omicidio Garlasco ultime notizie sulle nuove indagini: il giallo delle tre telefonate fatte dal nuovo indagato al numero fisso dei Poggi e quello dei 36 capelli rinvenuti sulla scenda del crimine, che risulterebbero scomparsi

delitto garlasco news nuovo indagato

Omicidio Chiara Poggi, stamani a Storie Vere ancora un approfondimento sulla nuova inchiesta relativa al delitto di Garlasco, e gli accertamenti in corso da parte della procura di Pavia sugli elementi a carico del nuovo indagato come atto dovuto, Andrea Sempio, 28enne all’epoca dei fatti amico di Marco Poggi, fratello della vittima, cui apparterrebbe il Dna rinvenuto sulle unghie della 25enne uccisa in casa la mattina del 13 agosto 2007.

In collegamento con lo studio Andrea Biavardi, direttore del settimanale Giallo, in possesso di nuove informazioni esclusive sulle indagini. Il giornalista ha infatti fornito ulteriori particolari sui tabulati telefonici e le tre chiamate fatte nei giorni precedenti il delitto da Sempio al telefono fisso di Chiara Poggi, mentre il fratello Marco e i genitori erano vacanza.

Ecco i dettagli delle telefonate sospette in oggetto mostrati durante Storie Vere:

chiara poggi news

La giustificazione a quelle chiamate – fatte quando l’amico non era in casa – date da Sempio non convinsero i carabinieri, che pur sollevando dei dubbi in merito alla magistratura, non fu mai sottoposta ad approfondimento. Andrea Sempio disse infatti di non sapere quando Marco Poggi sarebbe partito in vacanza, ma ciò parrebbe alquanto inverosimile, visto che i due ragazzi erano molto amici e si frequentavano assiduamente. Perché dunque l’oggi indagato chiamò in casa Poggi per tre volte, pur avendo appreso, dopo la prima telefonata, che a rispondere era Chiara, perché sola in casa? Non solo: dai tabulati telefonici sarebbe emerso che la mattina del delitto il cellulare di Andrea Sempio era vicino a via Pascoli (dove è ubicata la villetta dei Poggi) intorno alle 9:00/9:30, ora compatibile con quella del delitto. Altra indiscrezione, questa, rivelata dal settimanale Giallo.

Ulteriore particolare analizzato stamani in trasmissione, la misteriosa sparizione dei 36 capelli rinvenuti sulla scena del crimine, lunghi e castani, ma senza bulbo perché strappati, che la magistratura escludendo potessero appartenere a Stasi attribuì, in quanto compatibili per lunghezza e colore, a quelli della vittima. Ebbene, quell’importante reperto sarebbe sparito. Ritenuti “inutilizzabili” perché privi di bulbo, tuttavia alla luce dei nuovi sviluppi investigativi sarebbero potuti tornare utili, giacché Andrea Sempio all’epoca del delitto aveva i capelli lunghi, e per escludere che non si tratti di una coincidenza un approfondimento in tal senso sarebbe di fondamentale importanza.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...