in

Omicidio Gianna Del Gaudio: ancora mistero sul killer a due anni dal delitto, parla il figlio

Omicidio Gianna Del Gaudio ultime notizie: sono passati quasi due anni da quando la professoressa in pensione è stata brutalmente assassinata all’interno della sua abitazione a Seriate. Sgozzata mentre faceva i piatti e il marito si trovava fuori in giardino ad annaffiare le piante. Questo il racconto fornito dal signor Antonio Tizzani che, però, è sempre stato l’unico sospettato per il delitto e per questo iscritto nel registro degli indagati per omicidio volontario.

antonio tizzani news uomo incappucciato

La notte del 26 agosto 2016 era da poco passata la mezzanotte quando Gianna Del Gaudio venne aggredita e sgozzata. In casa c’erano solo lei ed il marito, quella sera avevano avuto i figli con le rispettive mogli e i nipotini ospiti a cena. Il fantomatico ‘uomo incappucciato’ che avrebbe ucciso la donna, e di cui Tizzani ha sempre parlato, per gli inquirenti non esiste. Del suo presunto passaggio sulla scena del crimine, infatti, in due anni di indagini non è stata trovata traccia. Tuttavia gli investigatori non hanno trovato schiaccianti prove di colpevolezza nemmeno a carico di Tizzani, che si professa innocente e da due anni è indagato a piede libero. Fu lui a dare l’allarme, ma con notevole ritardo. In caserma si recò con indosso abiti puliti – elemento che fece sospettare di lui dal primo momento – sebbene la moglie, che lui avrebbe cercato di soccorrere, fosse riversa sul pavimento in un lago di sangue.

Potrebbe interessarti anche: Omicidio Gianna Del Gaudio news: Antonio Tizzani parla di un possibile complice del killer

RIS ANALISI ANTONIO TIZZANI

A settembre il Gip potrebbe chiudere le indagini e chiudere il caso oppure rinviare l’uomo a giudizio, sebbene abbia in mano solo labili indizi a carico del ferroviere in pensione. Antonio Tizzani viene difeso a spada tratta dal figlio Paolo, che ha rilasciato una intervista al settimanale Giallo dicendosi molto preoccupato per il fatto che l’assassino di sua madre è ancora sconosciuto e libero di delinquere ancora. “Sono già trascorsi due anni dall’omicidio di mia madre e mi manca tantissimo. La cosa incredibile è che ancora oggi non si sa chi l’abbia uccisa. Non so se gli investigatori abbiano fallito, così come non so se il colpevole sia mio padre. Io lo credo innocente”, questa una parte dello sfogo dell’uomo, “credo nella giustizia, ma ho paura che chi l’ha uccisa la faccia franca“.

 

Clamoroso: Mediaset dice di no al docufilm di Matteo Renzi

«C’è qualcosa che non va in me», Robbie Williams confessa la sua malattia