di Michela Becciu in

Omicidio Gloria Rosboch news: Gabriele Defilippi condannato a 30 anni di carcere, 19 anni al complice Obert


 

Omicidio Gloria Rosboch news: Gabriele Defilippi condannato in primo grado a 30 anni di carcere, 19 anni al complice Robert Obert. La sentenza emessa poco fa dai giudici del tribunale di Ivrea

castellamonte insegnante scomparsa

Omicidio Gloria Rosboch news processo, sentenza dal tribunale di Ivrea emessa poco fa: Gabriele Defilippi è stato condannato in primo grado a 30 anni di reclusione, Roberto Obert, suo complice ed ex amante, a 19 anni.

Gloria Rosboch, la professoressa scomparsa da Castellamonte il 13 gennaio 2016 e rinvenuta cadavere dopo un mese, era stata strangolata dall’ex studente 24enne di Gassino, Gabriele Defilippi, con la complicità di Roberto Obert.

>>> Omicidio Gloria Rosboch, Gabriele Defilippi si addossa colpe e scagiona complice: “Ho fatto tutto da solo” <<<

Per Gabriele De Filippi il pm Salvatore Ferrando aveva chiesto la condanna massima nonostante il processo sia stato celebrato con rito abbreviato, ovvero l’ergastolo, per la spietatezza senza pari con il quale il ragazzo avrebbe pianificato ed eseguito il delitto della 49enne di Castellamonte sua ex insegnante. Per l’ex amante e complice 55enne, Roberto Obert, 20 anni di reclusione.

Gabriele Defilippi e Roberto Obert

Gabriele Defilippi solo lo scorso 30 giugno (dopo 6 interrogatori) aveva ammesso le sue responsabilità scagionando Obert, ma per il pm il ragazzo non avrebbe mai dato segno di pentimento per i reati commessi, prima di truffa aggravata per 187mila euro ai danni della vittima, poi del suo omicidio e successivo occultamento di cadavere. Il corpo della Rosboch, lo ricordiamo, fu rinvenuto all’interno di una cisterna sita nell’ex discarica di Rivara solo grazie alla collaborazione di Roberto Obert, che condusse sul posto gli inquirenti permettendo di fatto il recupero del corpo di Gloria Rosboch.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook