di Michela Becciu in

Omicidio Isabella Noventa news: il corpo sepolto vicino casa di Freddy Sorgato? C’è un’intercettazione


 

Omicidio Isabella Noventa news: il corpo sepolto vicino casa di Freddy Sorgato? C’è un’intercettazione importante, i dettagli

OMICIDIO NOVENTA PARLA PAOLO

Omicidio Isabella Noventa news: a poco più di tre mesi dalla condanna in primo grado per il trio diabolico accusato di aver ucciso la segretaria 55enne di Albignasego, la notte del 16 gennaio 2016, la madre della vittima si sfoga in diretta tv. La signora Ofelia poco fa ha parlato ai microfoni di Chi l’ha visto?: disperata, affranta, l’anziana donna si è lamentata perché ancora, ad oggi, non sa che fine abbia fatto la figlia. “Non mi hanno fatto nemmeno trovare il corpo di mia figlia, è giustizia questa?”, ha detto in lacrime.

Sembrano sfumate anche le speranze, scaturite due settimane fa, di poter ritrovare i resti della povera Isabella, alimentate dalla notizia che nuove ricerche del corpo della donna erano state avviate, a seguito dell’indiscrezione che parlava di una intercettazione ambientale molto importante. Nella conversazione in questione, infatti, veniva fatto riferimento al corpo di Isabella Noventa, che sarebbe stato seppellito nelle vicinanze della via in cui si trova la residenza di Freddy Sorgato, a Noventa Padovana.

A spingere chi indaga ad una nuova ricerca del corpo della donna nei campi limitrofi alla villetta di Freddy, un’intercettazione ambientale. Nella chiacchierata in questione viene fatto riferimento al corpo di Isabella Noventa, seppellito nelle vicinanze della via in cui si trova la residenza dell’uomo. Nuove ricerche che, è palese, ad oggi non hanno dato i risultati sperati, visto che del corpo della Noventa non v’è traccia. A niente sono valsi i numerosi appelli dei familiari della donna a Freddy, Debora Sorgato e Manuela Cacco affinché collaborassero con la magistratura consentendo il ritrovamento del corpo di Isabella.

omicidio isabella noventa news

>>> TUTTE LE NEWS SUL CASO ISABELLA NOVENTA <<<

La sentenza di primo grado del processo a carico di Freddy, Debora Sorgato e Manuela Cacco, accusati di omicidio premeditato e soppressione di cadavere ai danni della Noventa, è arrivata lo scorso 22 giugno. Freddy e Debora Sorgato sono stati condannati a 30 anni di reclusione, Manuela Cacco a 16 anni e 10 mesi. L’accusa aveva chiesto per i fratelli Sorgato la condanna all’ergastolo, per la tabaccaia veneziana invece proprio la pena che le è stata comminata. I tre imputati non hanno mai collaborato con la magistratura, impedendo di fatto il ritrovamento del copro della vittima.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...