in

Omicidio Isabella Noventa news: la madre risarcita di 124mila euro, ma è magra consolazione

Omicidio Isabella Noventa ultime notizie: l’anziana madre Ofelia è stata risarcita di 124mila euro. Una magra consolazione per la donna, che più volte attraverso disperati appelli in tv ha supplicato in lacrime gli assassini della figlia – i fratelli Freddy e Debora Sorgato e l’amica Manuela Cacco – di dire dove si trovano i resti della figlia, consentirle di dare ad Isabella una degna sepoltura, una tomba su cui pregare. La risposta ottenuta è stata sempre e solo una: un omertoso silenzio che lacera ancora di più il suo cure afflitto, il non sapere dove si trovi il corpo della figlia assassinata la sera tra il 15 e il 16 gennaio del 2016 e per il cui delitto sono stati condannati in primo grado a 30 anni di carcere i fratelli Sorgato e la tabaccaia veneziana a 16 anni.

Ofelia Rampazzo, di 85 anni, ha dunque ricevuto un piccolo conforto in denaro; magra consolazione per lei, il cui unico desiderio è sapere dove è stato occultato il cadavere della figlia. Quel denaro – 124mila euro – era stato sequestrato dal sostituto procuratore Giorgio Falcone, titolare delle indagini, e affidato a Equitalia giustizia a Roma. Poche settimane fa il magistrato aveva chiesto e ottenuto il dissequestro di quei soldi e la immediata consegna dei 124 mila euro alla mamma di Isabella. I 124mila euro erano stati fatti trovare la sera del 7 marzo del 2016 dall’ex compagno di Debora Sorgato, l’ex maresciallo dei carabinieri Giuseppe Verde che all’epoca dei fatti abitava nella stessa palazzina della sorella di Freddy, sua compagna, al numero 200 di via Vigonovese in zona Camin. Spesso Debora dormiva da lui e usava una parte del suo armadio, dove appunto fu rinvenuto il denaro contante.

omicidio isabella noventa news

Omicidio Isabella Noventa news: nuove rivelazioni sul cadavere

Su indicazione dell’ex compagno della Sorgato, dunque, durante una perquisizione dei carabinieri nella sua casa fu rinvenuto uno scatolone coperto da un piumone. All’interno fu trovata una busta con diecimila euro in contanti. Accanto un sacco di plastica trasparente con all’interno altre mazzette di denaro per un totale di 114 mila euro. Dietro al piumone era stata inoltre nascosta una scatola di cartone all’interno della quale si trovavano due pistole vecchie ma funzionanti, e delle munizioni.

Governo 2018

Governo 2018, come funziona la votazione del Presidente della Camera e del Presidente del Senato?

Contratto Scuola 2018

Contratto scuola 2018, via libera del Cdm al rinnovo: ecco cosa cambia