di Michela Becciu in

Omicidio Marilena Re, Vito Clericò “ha paura di parlare”: l’uomo potrebbe non aver agito da solo


 

Omicidio Marilena Re, Vito Clericò “ha paura di parlare”: l’uomo potrebbe non aver agito da solo. Nuove agghiaccianti indiscrezioni dalle indagini

omicidi marilena rosa re

Omicidio Marilena Rosa Re news: Vito Clericò ha agito da solo? Gli investigatori sono convinti di no, per questo hanno iscritto nel registro degli indagati per sequestro di persona, come atto dovuto, anche sua moglie, Alba Antonetta De Rosa. 

Vito Clericò e la moglie:

La promoter 58enne di Castellanza scomparsa lo scorso 30 luglio sarebbe stata uccisa per motivi economici: aveva infatti affidato 90mila euro in contanti alla coppia di amici ex vicini di casa, denaro che i coniugi non avrebbero restituito alla povera vittima perché spesi all’insaputa di Marilena, che di loro si fidava. L’uomo, interrogato per la seconda volta ieri 13 settembre, avrebbe ammesso di aver occultato il cadavere della vittima ma negato di avere ucciso Marilena. Il sangue rinvenuto sui suoi pantaloni non è di un coniglio, come da lui riferito in un primo momento, ma della donna uccisa e barbaramente decapitata.

LEGGI ANCHE: Omicidio Marilena Rosa Re ancora orrore: il corpo rinvenuto è mutilato, manca la testa

Vito Clericò sarebbe reticente perché “è spaventato per quello che sa”, ha riferito il suo legale, Daniela D’Emilio, dopo il rifiuto da parte dell’uomo di rispondere alle domande del Gip. Ma cosa sa davvero il presunto assassino? Possibile che abbia avuto un complice? Intanto le indagini vanno avanti, poiché è ancora molto frammentaria la ricostruzione di questa efferata dinamica omicidiaria. Non è chiaro infatti come l’uomo avrebbe ucciso Marilena (forse con un coltello, forse l’avrebbe sgozzata e poi decapitata, da qui la presenza di evidenti schizzi di sangue sui suoi pantaloni), e perché decapitarla? La testa della vittima non si trova, e si ipotizza che l’uomo l’abbia fatta sparire gettandola in un cassonetto della spazzatura nell’assurda speranza di impedire il riconoscimento del cadavere.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...