in

Omicidio Meredith Rudy Guede revisione processo: Cassazione respinge ricorso dell’ivoriano

Omicidio Meredith Kercher ultime notizie: niente da fare, Rudy Guede vede svanire l’ultimsa speranza di revisione del processo. La Cassazione ha infatti respinto alla richiesta dei legali dell’ivoriano, l’unico condannato in via definitiva a 16 anni per l’omicidio in concorso e la violenza sessuale sulla studentessa inglese Meredith Kercher, uccisa nel 2007 a Perugia. Gli altri due imputati Raffaele Sollecito e Amanda Knox, come sappiamo, sono stati assolti in via definitiva da ogni accusa.

omicidio Meredit Kercher

La quinta Sezione penale ha respinto il ricorso della difesa di Guede contro la decisione della Corte d’Appello di Firenze, che lo scorso 10 gennaio 2017 aveva dichiarato “inammissibile” la richiesta di revisione. Secondo la difesa dell’ivoriano c’è un “contrasto tra giudicati”, tra la sentenza a Guede e quella nei confronti di Amanda Knox e Raffaele Sollecito, assolti in via definitiva dalla Cassazione nel 2015. Rudy è stato infatti condannato per concorso in omicidio, ma concorso con chi? “Prendo atto della decisione, sono comunque sereno per Rudy perché ha avviato un percorso importante di superamento del fatto, pur nel rispetto della povera ragazza” – questo il commendo a caldo dell’avvocato Tommaso Pietrocarlo che ha assistito la collega Monica Grossi “Rudy si sta riabilitando si è laureato, ed è seguito da persone fantastiche, si sta costruendo una nuova vita”.

TUTTO SUL DELITTO DI PERUGIA: GLI APPROFONDIMENTI DI URBANPOST

“La responsabilità di Rudy Guede tiene, a prescindere dalla responsabilità degli altri”, ha ribadito in aula durante la sua requisitoria il sostituto pg, Ferdinando Lignola, contrario alla tesi dei difensori di Guede secondo cui non regge la condanna di Guede per omicidio in concorso, visto che i suoi coimputati sono stati assolti e non è stata riscontrata la presenza di altri sulla scena del delitto. “Tutte le sentenze dicono che Guede non è stato l’esecutore materiale, fatto che gli è valso la concessione delle attenuanti. La Corte d’Appello di Firenze ora sbaglia clamorosamente nel sostenere che Guede potrebbe aver agito da solo”, questa la posizione della difesa di Guede. Rudy ha sempre negato di avere ucciso la studentessa inglese, ed è detenuto nel carcere di Viterbo da dieci anni; nei mesi scorsi ha ottenuto la possibilità di svolgere il tirocinio all’esterno in base all’Articolo 21 dell’ordinamento carcerario.

quirinale presidente repubblica candidati napolitano dimissioni

Elezioni 2018, Napolitano fa ‘arrabbiare’ Renzi e incorona Gentiloni: “Lui ideale per una stabilità politica”

Elezioni 2018, Salvini prossimo Presidente del Consiglio? Non per Berlusconi: “4 punti dietro”