di Michela Becciu in ,

Omicidio Meredith, Rudy Guede revisione processo: per la Bruzzone l’ivoriano “non ha speranze”



 

Rudy Guede ha chiesto la revisione del processo sull’omicidio di Meredith Kercher, che lo ha visto unico colpevole e condannato: la criminologa Roberta Bruzzone è però convinta che la sua richiesta sarà rigettata. Ecco le sue parole

meredith news rudy guede

Sta facendo discutere la decisione di Rudy Guede, l’ivoriano di 29 anni che, sempre dichiaratosi innocente, sta scontando nel carcere di Viterbo la condanna definitiva a 16 anni di carcere per l’omicidio in concorso della studentessa inglese, Meredith Kercher.

Unico condannato per il delitto, Guede ha infatti chiesto la revisione del processo, per la contraddizione di fondo di questo contorto caso giudiziario, emersa dall’assoluzione definitiva dei suoi presunti complici, Amanda Knox e Raffaele Sollecito, e la condanna a lui inflitta per omicidio in concorso. Concorso con chi, dunque? “Sono complice di un omicidio senza colpevoli”, dice lui, e per questo chiede un nuovo processo per dimostrare la sua innocenza.

Non crede tuttavia vi siano possibilità per lui la criminologa Roberta Bruzzone, che intervistata da IntelligoNews.it ha detto chiaramente: “Non credo ci siano realistiche possibilità di successo. Conoscendo bene la vicenda giudiziaria e la posizione di Guede ratificata da tre gradi di giudizio, non credo ci sia spazio per poter fare una revisione. Il fatto che lui sia stato condannato in concorso con altre due persone, ritenute poi estranee alla vicenda, non toglie nulla alla sua posizione di soggetto coinvolto nella vicenda”.

Per la nota criminologa, in sostanza, l’assoluzione di Amanda e Raffaele prescinderebbe totalmente dalla responsabilità omicidiaria riconosciuta nei tra gradi di giudizio a Guede, che lui abbia o meno avuto complici. Gli avvocati del giovane ivoriano mirano a un nuovo processo e all’assoluzione piena del loro assistito, ma la Bruzzone sembra molto scettica al riguardo: “Penso che questo tipo di strada sia completamente priva della minima possibilità di successo. Consideri quello che io ritengo un segnale: gli avvocatori storici di Guede hanno rimesso il mandato. Questo credo che la dica lunga sull’effettiva possibilità di percorrere una strada del genere, addirittura sostenendo l’assoluzione piena …”.

© Tutti i diritti riservati. Vietata ogni forma di riproduzione

Metti mi piace a UrbanPost

Leggi anche

Commenta via Facebook

EDITORIALE

Parliamo di...