in

Omicidio Noemi Durini news: il fidanzato a processo il 30 maggio

Omicidio Noemi Durini ultime notizie: il fidanzato sarà processato, ormai è ufficiale. Lucio Marzo ieri 15 maggio è stati infatti rinviato a giudizio per il delitto della fidanzata 16enne di Specchia, scomparsa il 3 settembre scorso e su sua indicazione trovata cadavere dieci giorni dopo sotto un cumulo di pietre in una campagna di Castrignano del Capo, luogo dell’omicidio. L’udienza preliminare è stata fissata il 30 maggio alle ore 9:30 presso il tribunale di Lecce.

Lucio all’epoca dei fatti ancora minorenne. Deve rispondere di omicidio volontario aggravato da dalla premeditazione, dai motivi abietti e futili e dalla crudeltà. Nonostante le iniziali accuse al meccanico Fausto Nicolì, Lucio è l’unico indagato. Nessun elemento è infatti emerso a carico del meccanico 50enne di Patù, amico dei fidanzatini, e neanche a carico di Biagio Marzo, il padre del 18enne di Montesardo presto imputato, inizialmente indagato per occultamento di cadavere e recentemente tirato in ballo dal figlio che lo ha accusato di averlo aiutato ad occultare il corpo della povera Noemi. Noemi Durini è stata sepolta viva, come ha stabilito l’autopsia, che sulle cause del decesso ha precisato: “Insufficienza respiratoria acuta conseguente ad asfissia da seppellimento mediante compressione del torace e dell’addome“.

Leggi anche: Noemi Durini news, Lucio chiede di essere di nuovo interrogato: presto un nuovo colpo di scena?

Pochi giorni fa si è chiusa l’inchiesta; è stata depositata la perizia dei Ris inerente alle tracce di Dna sui reperti e anche il referto sull’esame dei dispositivi informatici sequestrati in fase di indagine, tra cui il cellulare della vittima trovato in un cassetto e consegnato dalla madre di Noemi agli inquirenti e quello del padre di Lucio. Tutto porterebbe a Lucio unico responsabile, stando alle indagini. Ricordiamo che il 18enne dopo l’arresto per diversi mesi è stato sottoposto a perizia psichiatrica su richiesta della sua difesa e dello stesso Gip, e che la relazione finale dei medici ha acclarato la sua perfetta capacità di intendere e di volere e di stare in giudizio. Lucio Marzo, quindi, non è affatto pazzo.

X-Factor 2018 giudici: chi sostituirà Levante e Manuel Agnelli?

Assunzioni Ferrovie dello Stato maggio 2018: offerte di lavoro per autisti, requisiti e info domanda (GUIDA COMPLETA)