in

Omicidio Noemi Durini news: padre di Lucio nei guai, da relazione Ris “risultati inattesi”

Omicidio Noemi Durini ultime notizie: emergono nuovi sconcertanti frammenti di verità sull’orribile morte della 16enne di Specchia, barbaramente assassinata la notte del 3 settembre scorso dal fidanzato reo confesso, Lucio Marzo, 17enne all’epoca dei fatti. Noemi colpita alla testa con un coltello, poi sepolta ancora viva da massi enormi nelle campagne salentine di Castrignano del Capo. Da subito gli inquirenti avevano ipotizzato che il ragazzino avesse avuto un complice, e da ciò che sta emergendo in queste ore parrebbe che siffatta ricostruzione sia più che plausibile.

Noemi Durini: il padre del fidanzato l’ha sepolta viva? Nuova sconvolgente indiscrezione

Lucio lo scorso 30 marzo ha infatti chiamato in correità suo padre, Biagio Marzo, sostenendo che l’uomo lo avrebbe aiutato a seppellire Noemi. Prima accusò Fausto Nicolì del delitto, ora chiama in causa suo padre. “ll signor Biagio per ora non vuole parlare di questo con i giornalisti, ha detto che è preoccupato per sua figlia più piccola”, ha riferito l’inviata di La vita in diretta, trasmissione Rai alla quale fino a non molto tempo fa l’uomo aveva invece rilasciato lunghissime interviste, accusando sempre Noemi di aver “schiavizzato” suo figlio e  reso la vita della sua famiglia un inferno. Nessuno stupore per Umberto Durini, papà di Noemi, che ho oggi ha ribadito: “Dal primo giorno ho sempre additato il padre di Lucio, l’ho sempre detto e lo dirò fino alla morte”. L’uomo è convinto che i genitori di Lucio abbiano avuto un ruolo attivo in questa orribile vicenda – “C’entra anche la mamma di Lucio” – e se venisse appurato che Biagio Marzo era sulla scena del crimine quando sua figlia, ancora viva, veniva sepolta con dei massi, le accuse per lui non sarebbero ‘solo’ di occultamento di cadavere perché – l’ipotesi è a dir poco sconvolgente – in quei drammatici momenti la sua Noemi non era ancora ‘cadavere’.

Leggi anche: Omicidio Noemi Durini ultime notizie fidanzato: Lucio Marzo accusa suo padre

omicidio noemi durini news

Omicidio Noemi Durini: dalla relazione dei Ris “Risultati inattesi”

In studio a La vita in diretta il generale Garofano, che ha parlato in qualità di consulente della difesa della famiglia Durini. L’esperto ha confermato che il Ris ha depositato in procura la relazione relativa agli accertamenti scientifici effettuati sulla vettura usata dal giovane killer e sui reperti prelevati dalla scena del crimine: “Oltre a risultati scontati e prevedibili, ne sono emersi degli altri inattesi”; qualcosa, cioè, che andrebbe in direzione della nuova sconcertante verità che sta venendo fuori in queste ore, dopo la nuova versione dei fatti fornita da Lucio. Al momento non è emerso altro, in rispetto del segreto istruttorio, tuttavia la sensazione che la parte mancante di verità relativa a questo terribile omicidio stia per emergere integralmente, è molto forte.

Diretta Milan Crotone

Milan calcio, Donnarumma deride lo zio tifoso del Napoli: il portiere rossonero attaccato sui social

WWE, John Cena e Nikki Bella si sono lasciati