in ,

Omicidio Noemi news, la verità sul rapporto con Fausto: parla il padre della 16enne uccisa

Omicidio Noemi Durini ultime notizie: torna a parlare Umberto, padre della 16enne di Specchia (Lecce) barbaramente assassinata a copi di pietra e coltellate al capo dal fidanzato reo confesso del delitto.

Proprio ieri si è avuta notizia del fatto che il giovane, detenuto nel carcere minorile di Quartucciu (Cagliari), sarà sottoposto a perizia psichiatrica (così ha disposto il Gip, accogliendo la richiesta dei suoi legali) atta a stabilire se Lucio è o meno capace di intendere e di volere. E sempre ieri, Umberto Durini in collegamento da Specchia si è espresso in merito durante la trasmissione Pomeriggio 5: “Io sono amareggiato e deluso, questa gente (i genitori di Lucio ndr) non ha speso una parola di dispiacere nei confronti di mia figlia. Io da padre sarei andato dai genitori a dire qualcosa […] Questo ragazzo con grande lucidità ha trucidato, non ucciso, trucidato, mia figlia. Non è un pazzo. Questo omicidio è stato premeditato con lucidità. Lui è falso, scaltro, furbo e maledetto. Quello che dice la famiglia di lui a me non interessa. Le parole vanno via col vento. Contano i fatti, la documentazione”.

Umberto Durini

Il padre di Noemi ha inoltre chiesto scusa, dimostrandosi pentito per ciò che fece – in preda a rabbia e disperazione – subito dopo la confessione del 17enne: andò davanti casa dei genitori di Lucio per chiedere un confronto con loro, venendo bloccato sull’uscio dalle forze dell’ordine: “Io penso ancora quello che ho detto in quella giornata. Ora ribadisco: c’entrano tutti. Io oggi non dico che è stato il padre a uccidere Noemi, l’ho detto in quel momento di rabbia. Penso solo che tutte le persone coinvolte in questa storia hanno a che fare con l’omicidio di Noemi”.

Il rapporto fra Noemi e Fausto Nicolì: parla il padre della ragazza uccisa

Niente di losco o malsano tra Noemi Durini e l’amico ‘adulto’, Fausto Nicolì, che Lucio accusa di avere pianificato con la fidanzatina l’omicidio dei propri genitori. Ecco cos’ha detto Umberto Durini a Pomeriggio 5 relativamente al 49enne: “Posso raccontare un fatto? A casa di mia moglie c’era un elettricista a cui lei voleva bene e lo chiamava anche papà. Lo faceva con tutti perché era una  persona solare. Mia figlia non era una santa certo ma non era di certo una delinquente. Fausto mi ha aiutato moltissimo con mia figlia, sono stato io a chiedergli spesso di aiutarmi e lui è una delle poche persone che mi ha aiutato”.

>>> Omicidio Noemi news: per l’amico Fausto il fidanzato Lucio le ha teso un tranello <<< 

Fausto Nicolì

Noemi Durini attirata in una trappola mortale dal fidanzato

Umberto Durini è tornato a parlare anche della notte del 3 settembre quando Noemi, uscendo di casa di nascosto, salì sull’auto del fidanzato andando inconsapevolmente incontro alla morte. Una trappola, un piano studiato a tavolino fino al minimo dettaglio? “Io non so come sia stata convinta a uscire di casa. Queste cose le lasciamo fare a chi indaga. Io non lo so che cosa è successo. L’ha convinta in qualche modo. Non so cosa pensare”. Così il padre della giovane uccisa, fiducioso nel lavoro della magistratura e in attesa di avere giustizia.

Diretta Maccabi Tel Aviv-Olimpia Milano

Diretta Real Madrid – CSKA Mosca dove vedere in tv e streaming gratis Basket Eurolega

Levante cantante età, altezza, peso, marito, vero nome, discografia: le curiosità sul giudice di X Factor 2017 (FOTO)