in

Omicidio Pamela Mastropietro: il pozzo degli orrori a Porto Recanati, c’è un collegamento?

Omicidio Pamela Mastropietro ultime notizie: l’avvocato Marco Valerio Verni, zio della 20enne barbaramente uccisa e fatta a pezzi lo scorso 30 gennaio a Macerata, e legale rappresentante della famiglia, è intervenuto ai microfoni del programma ‘Legge o Giustizia’ su Radio Cusano Campus per commentare le ultime indiscrezioni sulle indagini, in particolare quelle relative alle intercettazioni shock pubblicate sui media tra due dei tre nigeriani arrestati per la morte della nipote.

Omicidio Pamela Mastropietro news, nigeriani intercettati in carcere: parole sconvolgenti

“Per onore di verità devo dire che non sono a conoscenza di queste intercettazioni ma ho letto quello riportato dalle varie cronache; purtroppo capita sovente in questo processo che l’avvocato della famiglia apprenda notizie prima dalla stampa che da fonti ufficiali. Infatti abbiamo già denunciato una fuga di notizie che rischia di compromettere le indagini”, ha asserito ‘avvocato Verni, polemico sulla fuoriuscita di informazioni che sarebbero dovute restare segrete. Il sospetto dell’avvocato è che – sebbene ad oggi le indagini possano collocare sulla scena del crimine solo Innocent Oseghale e non i suoi due presunti complici e connazionali – Desmond Lucky e Lucky Awelima abbiano avuto un ruolo attivo nella vicenda omicidiaria e sappiano cose che hanno deliberatamente deciso di non rivelare agli inquirenti.

omicidio pamela

Omicidio Pamela: lo zio avvocato punta il dito contro i nigeriani intercettati

Queste due persone hanno già dimostrato di non essere di primo pelo, se non altro per il contenuto delle loro stesse dichiarazioni; non è quindi, improbabile pensare che potessero pensare di essere intercettati e quindi di aver detto queste cose per riversare la responsabilità sul principale indiziato” – ha detto su di loro il legale – “E’ chiaro, nessuno vuole incolpare qualcuno e rispettiamo sempre il principio di presunzione di non colpevolezza e la fase processuale cui ci troviamo però si denota comunque un quadro raccapricciante, di una delinquenza e di una criminalità molto efferata, che peraltro ci siamo importati da noi”.  Verni ha raccontato che una interprete dei nigeriani ha lasciato l’incarico per paura di ritorsioni alla sua famiglia: “Questa efferatezza si collega anche a quanto dichiarato dal procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Macerata, Giovanni Giorgio, nella sua ultima conferenza riguardo la circostanza della scomparsa della prima interprete che ebbe a tradurre gli atti processuali, e dell’impossibilità a trovarne altri perché impauriti dalle intimidazioni che potrebbero subire loro personalmente o tramite le loro famiglie. Tutto questo porta a connotare un sistema intimidatorio”.

OSSA UMANE NEL POZZO DEGLI ORRORI A PORTO RECANATI, LEGGI 

omicidio pamela news

Pamela Mastropietro destinata a finire nel pozzo degli orrori di Porto Recanati?

Verni ha chiesto uno sforzo alle autorità: “Mi domando l’ambasciata nigeriana che contributo abbia dato, perché giustamente ebbe subito a prendere le distanze e a condannare i fatti all’indomani di quanto compiuto da Luca Traini. La domanda che mi pongo è se ora l’ambasciata nigeriana stia mettendo a disposizione i suoi collaboratori per interpretare e tradurre gli atti processuali. Sarei curioso di sapere queste cose, in un clima di intimidazione e omertà che sembra aver coperto anche la comunità nigeriana di Macerata”. Poi l’inquietante dubbio di cui non ha fatto mistero: “Talaltro sarebbe curioso capire che fine abbia fatto la questione del pozzo degli orrori, ossia della fossa comune a Porto Recanati, all’indomani di quanto accaduto a Pamela. I due fatti sono collegabili, Pamela era destinata a far parte della fossa comune visto che, come sappiamo, tutti i suoi resti furono messi in due trolley e lasciati in un punto della strada dove potevano erano facilmente recuperati da qualcun altro? O esiste qualche altra fossa comune? Perché a questo punto ci si può aspettare di tutto visto il quadro raccapricciante”. 

Grande Fratello 2018 news, Alberto accusato di favoreggiamento: processo in casa per lui (FOTO)

Modello 730 – 2018 spese sanitarie: come detrarle? Da oggi è possibile, ecco le linee guida