in

Omicidio Pamela Mastropietro news: perizia Ris scagiona due dei tre nigeriani accusati del massacro

Omicidio Pamela Mastropietro ultime notizie: dalla perizia che i Ris hanno depositato in procura sarebbe emerso che nella abitazione dell’orrore – la mansarda di via Spalato 124 a Macerata – sarebbe stata accertata la sola presenza di Innocent Oseghale, che lì abitava. Nell’attico dell’orrore dove la 18enne romana è stata uccisa e fatta a pezzi lo scorso 30 gennaio l’unica presenza accertata è quella del 29enne nigeriano, in carcere così come gli altri due connazionali Desmond Lucky e Lucky Awelima. Un importante passo avanti nelle indagini che, di fatto, smantella parte del quadro accusatorio messo in piedi dagli inquirenti, che collocava sulla scena del crimine tutti e tre i nigeriani.

Omicidio Pamela: perizia Ris scagiona due dei tre nigeriani accusati del massacro

In realtà dalle risultanze investigative emerge che ci sarebbe stato solo Innocent Oseghale in quella mansarda dove è avvenuta la mattanza. “Le celle telefoniche parlano chiaro, non c’è traccia degli altri due sospettati”, dicono le indiscrezioni di queste ore sulle indagini. A due mesi dall’omicidio, la lunga fase delle attribuzioni dei reperti plantari, palmari, digitali e biologici raccolti dai carabinieri del reparto speciale è giunta ad un esito ben preciso, dunque. I tre nigeriani sono accusati di omicidio in concorso, occultamento e vilipendio di cadavere ma a questo punto i capi d’accusa nei loro confronti potrebbero cambiare. Inevitabilmente si indebolisce la ricostruzione della Procura secondo cui Innocent Oseghale, Desmond Lucky e Lucky Awelima si sarebbero trovati per sei ore insieme nello stesso luogo insieme a Pamela. Il perito informatico Luca Russo che ha analizzato celle e tabulati telefonici aveva infatti tracciato con sufficiente precisione gli intervalli di tempo nei quali Oseghale, Lucky Awelima si erano trattenuti nella mansarda; fascia oraria che va dalle 12 alle 18 del 30 gennaio, frangente temporale in cui l’anatomopatologo fissa la morte della ragazza.

Omicidio Pamela news, Innocent Oseghale dà una nuova versione dei fatti: il suo racconto

pamela mastropietro news

Pamela Mastropietro: lo sfogo dello zio nonché avvocato di famiglia

Annuncia battaglia, nel frattempo, Marco Valerio Verni, zio di Pamela nonché avvocato della famiglia della ragazzina uccisa: “Sono avvocato e consigliere delle forze armate. Mi sono formato con loro, ai massimi livelli, e oggi ho spesso il privilegio di formare io loro, per quel di mia competenza” – così in un post di ieri su Facebook“Le nostre forze di polizia, se vogliono, sono tra le migliori al mondo, per cui dico, a chi ha barbaramente ucciso mia nipote: potete cambiare la vostra ridicola versione dei fatti che io, passo passo, vi smonterò in tribunale, potrete trovare l’appoggio ipocritamente compassionevole di qualche politicante di turno, magari potrete anche pensare di farla franca, ipotizzando di prendervi gioco dello Stato italiano. Ma ricordate, non esistono delitti perfetti, ma solo investigatori distratti. Io non vi lascerò tregua. Con me lo staff del mio studio accanto agli inquirenti. E l’Italia tutta. Preparatevi a marcire nelle nostre patrie galere”.

carabinieri manovre bls

Varese, 21enne tossicodipendente in arresto cardiaco rianimato dai Carabinieri

Eva Henger Striscia la Notizia

Isola dei Famosi 2018 canna gate: i naufraghi non debbono più parlarne?