in

Omicidio Pamela news: saliva sul corpo, ipotesi stupro sempre più concreta

Omicidio Pamela Mastropietro ultime notizie: emergono nuove terribili indiscrezioni sulla inchiesta relativa al barbaro omicidio della 18enne romana, scappata il 29 gennaio dalla comunità di recupero Pars di Corridonia di cui era ospite da alcuni mesi e ritrovata il 31 gennaio, fatta a pezzi, a Pollenza (Macerata).

pamela uccisa e fatta a pezzi

In carcere ci sono tre persone, tre ragazzi nigeriani di 29, 22 e 27 anni: Innocent OseghaleLucky Desmond e Lucky Awelima. Le accuse per loro sono gravissime: concorso in omicidio, vilipendio, distruzione, soppressione e occultamento di cadavere. Nei confronti Oseghale, arrestato per primo, ancora non pende l’ipotesi di reato di omicidio, ma è ragionevole pensare che a breve anche nei suoi riguardi sarà formulata siffatta accusa. Ad incastrare e collocare sulla scena del crimine (la mansarda in via Spalato 124 a Macerata, affittata proprio ad Oseghale) gli indagati, un numero importante di telefonate (si parla di 400 contatti telefonici) nella fascia oraria 11-19 del 30 gennaio, periodo in cui secondo gli inquirenti si sarebbe consumata la mattanza ai danni della giovane Pamela, che, sta emergendo ora, con molta probabilità sarebbe stata anche stuprata.

Omicidio Pamela news: convalidato il fermo per i due nigeriani arrestati nei giorni scorsi

Le indiscrezioni di queste ore, infatti, riferiscono che “una traccia di saliva sarebbe stata rinvenuta sul seno di Pamela Mastropietro”. Una piccola traccia sopravvissuta all’accurato lavaggio con candeggina cui il su povero corpo smembrato è stato sottoposto, nella speranza che ogni elemento riconducibile ai responsabili di quell’orrore venisse cancellato per sempre. L’ipotesi di violenza sessuale precedente l’omicidio sarebbe dunque più che plausibile. Ovviamente prima di parlarne con certezza si attendono gli esiti degli accertamenti scientifici sui tessuti mandati a Roma. Intanto i medici legali Mariano Cingolani, Dora Mirtella e Roberto Scendoni hanno fatto una prima valutazione, che rimanda a questa terribile possibilità.

pamela mastropietro news

Un altro elemento che fa ipotizzare lo stupro è che dal corpo di Pamela mancherebbero piccoli frammenti di pelle dalla zona del bacino, forse eliminati per cancellare possibili tracce di un abuso. Rimossi anche piccoli frammenti dal collo, il che farebbe supporre che la vittima sia stata strangolata. Se la perizia tossicologica confermerà che non c’è stata alcuna overdose, sebbene la ragazza abbia al braccio il segno di una iniezione, sarà dimostrato che la diciottenne è stata uccisa. Ricordiamo che la mamma di Pamela ha più volte ribadito che sua figlia aveva il terrore di aghi e siringhe, e che mai si sarebbe ‘bucata’.

silvio berlusoni stop campagna elettorale

Elezioni 2018, Berlusconi a Porta a Porta: l’impegno con gli italiani e il “disimpegno” da Palazzo Chigi

Confronto TV annullato Renzi Di Maio

Elezioni 2018, Matteo Renzi provoca Di Maio e lo sfida al dibattito TV: “Lui è il capo degli impresentabili”