in

Otto segnali che sei morto dentro. Il primo è un campanello d’allarme e, purtroppo, ce l’hanno molti di noi

Cosa vuol dire essere morti dentro? Vuol dire che ci troviamo di fronte a persone che hanno perso interesse nei confronti dei propri simili, delle cose, degli eventi, della vita in generale. E’ un momento delicato dell’esistenza stessa di chi attraversa un periodo come questo, che merita un cambiamento profondo per non rischiare di sprofondare sempre più in basso… (continua a leggere dopo l’immagine)

Niente ti fa entusiasmare, anzi, hai perso l’entusiasmo per le cose che una volta ti facevano sentire eccitato. Non hai idea di cosa sia successo, non sai perché è accaduto e hai la sensazione di essere rimasto solo. E’ passato molto tempo da quando hai riso o pianto troppo? Senti un costante senso di indifferenza emotiva? (continua a leggere dopo l’immagine)

Le emozioni sono un importante indicatore dello stato della nostra salute mentale. Ti senti disconnesso dai tuoi amici, dalla tua famiglia, dal tuo partner? Non ti senti sulla loro stessa lunghezza d’onda? Sei morto dentro perché ti senti annoiato tutto il tempo, non hai interesse per niente. Hai iniziato a sentirti sempre più infastidito e frustrato delle persone e della vita in generale? Sei disilluso? Sono sentimenti molto negativi che potrebbero portarti a essere scettico, cinico, a bruciare tutte le emozioni! Non ti importa quello che accade intorno a te… Hai perso ogni interesse nella vita delle persone e non ti preoccupi più di niente e di nessuno. Ti senti intrappolato? Non sai come uscire dalla routine? Potresti già essere arrivato al punto in cui non ti interesserebbe nemmeno se il mondo bruciasse

Pensioni 2018 abolizione Legge Fornero: è attuabile? La risposta della Corte dei Conti

A 21 anni mette ancora il pannolino, ha il ciuccio e dorme nella culla. Il suo fidanzato è il suo papà. Ecco cosa le è accaduto e perché si comporta così