in ,

Padre e figlio egiziani arrestati nel Comasco: l’accusa è di associazione con finalità di terrorismo

Aggiornamento ore 12:30 – Si è appreso che uno dei due uomini per i quali è stato spiccato oggi un mandato d’arresto è attualmente latitante in Siria, il padre invece aveva combattuto come mujaeddin in Bosnia. Circa il foreign fighters 23enne, “ci sono ragionevoli motivi perché possa tornare in Italia o in Europa”. Lo ha riferito poco fa in conferenza stampa il capo dell’Antiterrorismo della procura di Milano, Alberto Nobili, relativamente all’arresto di due egiziani di 51 e 23 anni, padre e figlio, accusati di associazione con finalità di terrorismo. La madre del ragazzo, espulsa per ragioni di sicurezza, era di supporto alla strada intrapresa dal figlioe lo avrebbe più volte incitato a rimanere a combattere. “Per loro era un orgoglio”, ha precisato il magistrato titolare delle indagini.

*****

Terrorismo news: arrestati padre e figlio di nazionalità egiziana per associazione con finalità di terrorismo. all’alba di oggi, venerdì 26 gennaio, il blitz della Digos di Milano in collaborazione con quella di Como hanno fermato padre e figlio, rispettivamente di 51 e 23 anni, residenti in provincia di Como.

Potrebbe interessarti anche: Treno deragliato a Milano news: a luglio ci fu un altro ‘sviamento’ di un convoglio, il punto sull’inchiesta

L’operazione è stata denominata ‘Talis pater’. La moglie, nonché madre del 23enne, per motivi di sicurezza personale è stata espulsa con provvedimento del Ministro dell’Interno . Si tratta di una cittadina marocchina 45enne.

Diretta Pescara-Pro Vercelli

Diretta Pescara – Perugia dove vedere in tv e streaming gratis Serie B

Ezio Greggio lutto papà morto

Lutto per Ezio Greggio, è morto il papà: “Ciao Nereo”